09:04 01 Ottobre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Un articolo apparso sul ‘Quotidiano del Popolo’, approvato da Li Suyun, vicedirettore del dipartimento di nutrizione clinica dell’Università di Medicina di Pechino presso l’ospedale di Shijitan, i migliori dietologi cinesi hanno spiegato l’importanza della colazione e come dovrebbe essere fatta per la corretta dieta.

Saltare la colazione è una pessima abitudine, tengono a sottolineare prima di tutto gli specialisti. Soprattutto chi lavora ha bisogno di energie subito e non può attendere fino al pranzo. Non fare colazione significa prima di tutto perdere concentrazione al lavoro durante la prima parte della giornata.

In secondo luogo, dopo una intera notte di sonno, il corpo ha bisogno di ‘rimettere in moto’ tutte le funzioni vitali e per funzionare bene ha ovviamente bisogno di carburante. Se salti la colazione il corpo può andare in stato di sovraccarico. Nel tempo, questo può portare a vari problemi di salute.

Infine, i pasti del mattino contribuiscono alla secrezione della bile. Se non fai colazione, la bile che si è accumulata durante la notte non potrà essere completamente rilasciata. In futuro, ciò aumenterà il rischio di calcoli alla colecisti e colecistite.

Puntualizzato quanto sia importante la colazione, gli esperti passano a descrivere come dovrebbe essere fatta nel modo più corretto per favorire la nostra salute: carboidrati, proteine ​​e verdure, questa dovrebbe essere la formula.

Carboidrati

I carboidrati sono principalmente cereali. Come alimento base, sono la principale fonte di calorie. Gli ortaggi a radice, secondo gli specialisti cinesi, dovrebbero essere inclusi nell'elenco degli alimenti di base. Al mattino puoi mangiare porridge, noodles o un paio di panini (da noi questo potremmo considerarlo sostituibile con i prodotti da forno ma va considerato che cornetti e biscotti oltre ai carboidrati hanno anche considerevoli contenuti di grassi).

Proteine

Le principali fonti di proteine ​​adatte alla colazione sono uova, latte e prodotti a base di soia. Il latte è un prodotto ad alto contenuto proteico e gli esperti cinesi consigliano di consumarlo caldo (in questo caso con il nostro cappuccino dovremmo essere in regola).

Fibre

Le verdure possono integrare la colazione con fibre e vitamine. Puoi scegliere qualsiasi tipo di verdura, in base alle tue preferenze. Il metodo di cottura consigliato è lessarle o macinarle, spiegano nell’articolo sul giornale che solo di diffusione cartacea gira intorno ai 4 milioni di copie.

Da evitare

Allo stesso tempo, gli specialisti cinesi avvertono di evitare i seguenti cibi al mattino:

Carne - Al mattino, le funzioni dell'apparato digerente sono ancora in standby. Sebbene la carne sia ricca di proteine, aumenta il carico sul tratto gastrointestinale, il che non aiuta a ripristinare le funzioni del corpo.

Insalate Di Verdure - Anche se mangiare verdure a colazione è utile, non dovresti usare maionese o altri condimenti in grandi quantità. Questo vale soprattutto per le persone con cattiva digestione. Per loro la colazione non deve essere fredda, sottolineano gli esperti.

Salato – Pochi cibi salati e solo in piccole quantità.

Fritto – Decisamente da escludere, il contenuto di grassi nei cibi fritti è molto alto, quindi sconsigliato mangiarne abitualmente al mattino.

Regolarità

Altro prezioso suggerimento da parte degli specialisti cinesi:

Fare colazione tutti i giorni, con la stessa quantità di cibo, e sempre alla stessa ora.

“Abituati a fare colazione a una certa ora per facilitare la transizione", si legge nell’articolo, con riferimento al fatto che l’organismo ha bisogno di sincronizzarsi – se mangi sempre alla stessa ora e in quantità regolari, molto probabilmente andrai anche in bagno anche sempre alla stessa ora e non avrai disturbi.

Fai una buona colazione ma non esagerare, consigliano infine i dietologi cinesi, se ti capita di consumare troppe energia durante la mattinata, al limite fatti uno yogurt prima di pranzo o mangiati un frutto.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook