23:06 29 Settembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
10130
Seguici su

Il terzo ciclo di prova per il vaccino contro il coronavirus della AstraZeneca è stato lanciato negli Stati Uniti ad agosto, tuttavia è stato fermato dopo la comparsa di una reazione anomala in un volontario.

Il terzo ciclo di test per il vaccino anti-coronavirus AstraZeneca è stato interrotto dopo che in uno dei volontari nel Regno Unito è apparsa una reazione avversa, ha riferito Stat News, citando un rappresentante dell'azienda.

Secondo il portavoce di AstraZeneca, il "processo di revisione standard ha portato a una pausa per la vaccinazione per consentire la revisione dei dati sulla sicurezza". La natura del possibile effetto collaterale non è stata immediatamente stabilita, con rapporti che lo descrivono solo come un "effetto potenzialmente inspiegabile".

"Stiamo lavorando per accelerare la revisione del singolo evento per ridurre al minimo qualsiasi potenziale impatto sulla tempistica dello studio. Ci impegniamo per la sicurezza dei nostri partecipanti e per i più alti standard di condotta nelle nostre sperimentazioni", ha affermato Stat News citando il portavoce di AstraZeneca.

"Nei test più ampi reazioni possono accadere per caso ma devono essere indipendentemente valutate con attenzione", avrebbe dichiarato il colosso farmaceutico.

Secondo Stat, la sospensione negli studi sul vaccino contro il coronavirus AstraZeneca avrà un impatto sui test clinici condotti da altri produttori di vaccini.

La corsa al vaccino del COVID-19

Le aziende che sviluppano anche vaccini COVID-19 includono Pfizer Inc, Johnson & Johnson, Moderna Inc, Novavax Inc, Sanofi e molte altre. AstraZeneca ha lanciato un terzo ciclo di test negli Stati Uniti ad agosto, iniziando prima i test in altri paesi.

La Russia ha registrato il primo vaccino al mondo contro COVID-19, soprannominato Sputnik V, l'11 agosto, annunciando in seguito l'inizio dei test volontari nelle prossime settimane.

Il primo lotto del vaccino russo, sviluppato dal Centro nazionale di ricerca di epidemiologia e microbiologia di Gamaleya e dal Fondo russo per gli investimenti diretti (RDIF), è stato immesso in circolo per la distribuzione civile lunedì.

Almeno 20 paesi hanno espresso interesse all'acquisto o alla distribuzione del vaccino, inclusi Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Indonesia, Filippine, Messico, Brasile e India.

Correlati:

Coronavirus, Speranza: "Italia protagonista nella sfida dei vaccini"
Vaccino, Speranza: "Gratuito e prime dosi ad anziani e medici"
The Lancet pubblica i risultati degli studi clinici del vaccino russo contro il Covid-19
Tags:
vaccino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook