22:29 29 Settembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
13181
Seguici su

L'obiettivo della missione cinese era quello di testare la tecnologia riutilizzabile nel corso di un volo spaziale e fornire supporto tecnologico all'esplorazione pacifica dello spazio.

Il nuovo shuttle spaziale riutilizzabile cinese ha fatto ritorno con successo sulla Terra, dopo aver trascorso due giornate in orbita. A riferirlo è l'agenzia di stampa di Pechino Xinhua.

L'organo di stampa statale ha sottolineato che l'intera missione, definita una vera e propria miliare nella corsa allo spazio della Cina, è stata un pieno successo.

Nel giorno del lancio la China Aerospace Science and Technology Corporation, responsabile per il buon esito della missione, aveva reso noto che l'obiettivo di quest'ultima era quello di "testare la tecnologia riutilizzabile nel corso di un volo spaziale e fornire supporto tecnologico all'esplorazione pacifica dello spazio".

Lo shuttle spaziale riutilizzabile cinese è stato registrato nel catalogo internazionale degli oggetti spaziali con la denominazione 2020-063A e il numero di serie 46389.

Lo shuttle spaziale riutilizzabile 2020-063А era stato lanciato nella giornata di venerdì su un vettore Long March 2F dal Centro di lancio di Jiuquan, nel deserto del Gobi.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook