01:05 28 Settembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
140
Seguici su

Durante il sonno, specie quando si sogna, il corpo può avere brevi scatti involontari simili a convulsioni. Non si tratta di una malattia, è un fenomeno comune chiamato ‘mioclonie’. In alcuni casi tuttavia, può essere sintomo di disturbo del sistema nervoso centrale, ha spiegato la neurologa-sonnologa Elena Tsareva.

Le mioclonie sono contrazioni muscolari involontarie, simili a scosse, che compaiono in modo brusco e fulmineo. Questo disordine del movimento dipende da una sovra-stimolazione generata dal sistema nervoso. Quando compaiono nel sonno, soprattutto quando si sogna, e non sono ripetute ma sporadiche, non sono sintomo di malattia neurologica e non è necessario curarle, ha spiegato ai media russi Elena Tsareva, neurologa specializzata in sonnologia a capo del servizio sonnologico Unison.

“È del tutto normale che i muscoli si contraggano involontariamente mentre ci si addormenta e durante il sonno, questo fenomeno si chiama mioclono. Si ritiene che non sia altro che un rilascio di tensione accumulata durante il giorno. Non c'è bisogno di trattarlo, non è una patologia. Uno o due attacchi non influiscono sulla qualità o sull'aspettativa di vita", ha detto la specialista.

Secondo la dottoressa Tsareva, il mioclono non dovrebbe essere confuso con la ‘sindrome delle gambe senza riposo’, che è caratterizzata da una tensione che provoca un'intollerabile voglia di muoversi. Si manifesta a riposo la sera o la notte. Spesso non è provocato da altro che un’alimen.

"Questo può essere particolarmente vero se una persona assume molta caffeina ed è sotto stress. Tè, caffè, cioccolato e bevande energetiche, durante la notte possono provocare attività fisica, poiché colpiscono i recettori responsabili di questo. Le persone con sindrome delle gambe senza riposo, semplicemente rinunciando alla caffeina, il più delle volte risolvono il problema”, ha spiegato.

Tuttavia, se un cambiamento nella dieta non aiuta, e le contrazioni muscolari si verificano troppo spesso e ogni notte, allora questo potrebbe essere invece un segnale che può far sospettare una malattia neurologica.

"Quattro contrazioni consecutive, intervallate, potrebbero già essere un sintomo di malattia neurologica o uno stato concomitante di sindrome delle gambe senza riposo. Questa condizione può provocare stress e andrebbe sottoposta a controllo medico", ha detto la sonnologa.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook