23:31 29 Settembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
Coronavirus nel mondo: superati 13 milioni casi (127)
0 04
Seguici su

Rilevato il primo caso documentato al mondo di paziente colpito da due ceppi diversi del coronavirus.

Giunta la prova di quanto si temeva da mesi: il coronavirus può tornare a colpire la stessa persona, anche a distanza di pochi mesi.

Il primo caso documentato al mondo, certificato dai test genetici condotti all'Università di Hong Kong, riguarda un uomo di 33 anni in buona salute, infettato a distanza di quattro mesi da due ceppi distinti del coronavirus. I risultati delle analisi sono in via di pubblicazione sulla rivista 'Clinical Infectious Diseases'.

Il paziente era risultato positivo la prima volta il 26 marzo a seguito del tampone. Dopo due successivi tamponi negativi, l'uomo era stato considerato guarito e quindi dimesso, prima di scoprirsi nuovamente positivo per via di un test fatto in aeroporto (non presentava alcun sintomo) al ritorno da un viaggio in Spagna nel giorno di Ferragosto.

Grazie al sequenziamento genetico di nuova generazione i ricercatori hanno esaminato il genoma virale prelevato durante la prima infezione e lo hanno paragonato con quello del virus responsabile della seconda infezione. Dal confronto è emerso che i due episodi sono riconducibili a virus geneticamente distinti, differenti per 24 'lettere' del genoma, consistenti in nove proteine mutate.

"Questo caso mostra che la reinfezione può avvenire pochi mesi dopo la guarigione dalla prima infezione. I nostri risultati suggeriscono che SarsCoV2 può persistere nella popolazione come altri coronavirus umani del comune raffreddore, anche se i pazienti hanno acquisito l'immunità attraverso un'infezione di tipo naturale", dichiarano i ricercatori in una nota.

Anche le persone che hanno già contratto il virus devono quindi rispettare tutte le precauzioni e sottoporsi al vaccino quando questo sarà del tutto pronto e disponibile. 

"Poiché l'immunità può durare poco dopo un'infezione naturale, bisognerebbe prendere in considerazione la vaccinazione anche per le persone che hanno già avuto un episodio di infezione. I pazienti che hanno già avuto Covid-19 dovrebbero inoltre adottare le misure di contenimento del contagio come l'uso della mascherina e il distanziamento sociale", hanno aggiunto.

Secondo i dati raccolti dal sito worldometers.info, nel mondo ci sono stati al momento 23,7 milioni di casi di Covid-19, di cui circa 800mila con esito letale. In Russia è stato registrato il primo vaccino al mondo contro Covid, sviluppato dagli scienziati del Centro Gamaleya. Lunedì in Italia è stata somministrata la prima dose del vaccino contro il coronavirus sviluppato dallo Spallanzani di Roma ad un volontario. Se verranno dimostrate l'efficacia e la sicurezza, il vaccino verrà messo in commercio la prossima primavera, secondo quanto previsto.

Tema:
Coronavirus nel mondo: superati 13 milioni casi (127)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook