11:56 19 Settembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
101
Seguici su

Centinaia di milioni di zanzare geneticamente modificate saranno presto rilasciate sulle isole dell'arcipelago Florida Keys per spazzare via le popolazioni locali di specie che causano malattie mortali. Tuttavia, la società si chiede se funzionerà e se non ci saranno effetti inaspettati sull'ambiente.

Il piano per liberare le zanzare nelle Florida Keys è già stato approvato dallo stato e dall'Environmental Protection Agency, ma il Center for Food Safety e la Florida Keys Environmental Coalition, tra gli altri gruppi, si oppongono alla decisione.

Attualmente le Florida Keys dispongono di un budget di circa un milione di dollari all'anno per combattere la zanzara invasiva Aedes aegypti, che può trasportare il virus Zika e la febbre dengue, trasmettendoli all'uomo. Il piano è quello di rilasciare 750 milioni di zanzare geneticamente modificate per accoppiarsi con l'Aedes locale, soluzione che sarà meno costosa di altre per ovviare a questo problema.

La zanzara modificata è stata creata dalla società biotecnologica Oxitec introducendo un gene letale negli esemplari maschi di A. aegypti. In teoria, i maschi modificati dovrebbero accoppiarsi con le femmine e trasmettere questo gene ai loro piccoli, facendoli morire prima di raggiungere la maturità a causa della mancanza di una proteina essenziale. Questo stesso cambiamento genetico non ha influenze decisive sugli esemplari maschi geneticamente modificati, che sopravvivono per accoppiarsi con le femmine, che sole pungono gli esseri umani.

Tuttavia, quando gli insetti modificati sono stati rilasciati in Brasile tra il 2013 e il 2015, i geni modificati sono comparsi nelle popolazioni di zanzare locali, indicando che alcune femmine erano sopravvissute abbastanza a lungo da accoppiarsi e trasmetterli. Queste zanzare ibride risultanti non portavano il gene letale introdotto da Oxitec, ma piuttosto quelli delle popolazioni di zanzare originarie di Cuba e del Messico.

Gli autori di uno studio del 2019 ritengono che a causa dell'aumentata variazione genetica, questa zanzara ibrida potrebbe essere più resistente agli insetticidi rispetto alle popolazioni native, rendendola più pericolosa. Finora, gli scienziati non possono fornire risposte certe sull'influenza che un afflusso di zanzare ibride potrebbe avere sugli esseri umani e sulle altre specie animali.

Oxitec ha introdotto queste zanzare geneticamente modificate anche nelle Isole Cayman, Panama e Malesia, dove le popolazioni locali di A. aegypti sono state ridotte di almeno il 90%. Successivamente hanno in programma di diffondere queste zanzare vicino a Houston, in Texas.

Tags:
Insetti, Scienza e Tecnica, biologia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook