02:52 18 Gennaio 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (195)
240
Seguici su

Si avviano alla conclusione i test clinici del vaccino al covid elaborato dal centro di ricerca Vektor di Novosibirsk.

I test clinici del vaccino russo per il COVID-19 del centro di ricerca russo Vektor a Novosibirsk, si concluderanno entro settembre. Lo ha detto a Sputnik l'agenzia nazionale per la protezione dei consumatori Rospotrebnadzor.

"Abbiamo in programma di concludere gli studi clinici nel settembre 2020", afferma un comunicato stampa, "14 persone sono state vaccinate durante la prima fase e altre 43 durante la seconda."

In totale, tra i 57 volontari sottoposti al test, quarantatrè hanno ricevuto un placebo, spiegano da Rospotrebnadzor.

Viene inoltre precisato che tutti i volontari vaccinati si sentono bene. Non sono stati rilevati gravi effetti collaterali. Sei volontari hanno riferito di dolori localizzati nel punto in cui è stato inoculato in vaccino per iniezione. Non ci sarebbero altre reazioni avverse. 

La scorsa settimana, la Russia ha registrato il primo vaccino COVID-19 al mondo, chiamato Sputnik V e sviluppato dall'Istituto Gamaleya . Il vaccino è stato testato separatamente su 76 volontari presso due istituzioni: l'Università Sechenov di Mosca e il Burdenko Main Military Clinical Hospital del Ministero della Difesa russo. Attualmente è in corso la fase 3 della sperimentazione del vaccino russo, che coinvolge circa 2.000 persone.

Sebbene diversi stati occidentali abbiano espresso riserve sulla sicurezza del vaccino, il ministero della Salute russo ha sottolineato che lo Sputnik V è stato sottoposto a tutti i controlli necessari e si è dimostrato in grado di costruire l'immunità contro il virus.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (195)
Tags:
Coronavirus, vaccino, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook