14:38 24 Settembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 310
Seguici su

La Food and Drug Administration statunitense ha redatto un elenco di alimenti mortali che vengono consumati quotidianamente. Il quotidiano turco Sözcü, a sua volta, ha esaminato l'elenco e spiegato ogni singola voce.

Secondo la pubblicazione turca, gli esperti della Food and Drug Administration hanno incluso i seguenti prodotti:

  • uova. Se non cotte correttamente, possono diventare una fonte di infezione da batteri della salmonella. Gli esperti consigliano di conservarle in frigorifero, cuocerle bene e consumarle fresche. Inoltre bisognerebbe astenersi dal consumo di piatti contenenti uova crude;
  • funghi. Come è noto, alcuni funghi sono talmente velenosi che possono uccidere una persona senza possibilità di salvarla. Per evitare l'avvelenamento o la morte, più che mai serve assicurarsi che il prodotto che si sta per preparare sia sicuro;
  • broccoli. Le verdure verdi, e in particolare i broccoli, devono essere lavate accuratamente per evitare di introdurre nell'organismo batteri nocivi come E. coli. Bisogna inoltre fare attenzione a lattuga, spinaci e rucola. Queste verdure a foglia verde possono analogamente trasmettere infezioni;
  • caffè. Si è parlato molto sui danni di questa bevanda, come scrive Sözcü: fa ingiallire i denti, causa disidratazione e disturbi al sonno. Inoltre se la bevanda calda viene a contatto con la pelle, possono verificarsi ustioni di terzo grado. Gli autori dell'articolo citano come esempio la causa di una donna contro una delle società di caffè, dopo che si era versata accidentalmente addosso una tazzina di caffè appena fatto, finendo in ospedale. Da allora è apparsa una regola per scrivere l'avvertimento "Attenzione, caffè caldo" sui bicchieri.
  • tonno. Nonostante il fatto che questo pesce sia uno dei più consumati al mondo, è una minaccia per alcune persone. In particolare, è pericoloso per i bambini ed i nascituri nel grembo materno: il tonno bianco in grandi quantità ha un effetto negativo sul loro sistema nervoso;
  • arachidi. Gli autori del materiale citano dati secondo i quali le arachidi sono una delle cause più comuni di morte per allergie alimentari;
  • ostriche. Anche la preparazione di questo prodotto deve essere monitorata. Le ostriche diventano portatrici di infezioni a causa dell'inquinamento dei bacini idrici dove vivono, nutrendosi di plancton e "lasciando entrare" batteri;
  • würstel. La pubblicazione cita uno studio secondo il quale il 20% dei casi di soffocamento durante il pasto nei bambini di età inferiore ai dieci anni è dovuto proprio durante il consumo di questo alimento.
Tags:
Medicina, Salute, Scienza e Tecnica, Prodotti alimentari, Cibo, Alimentazione
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook