10:08 01 Ottobre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
140
Seguici su

Le varie specie di esseri umani che si sono avvicendate sulla terra avrebbero tutte un antenato comune ignoto, è la scoperta fatta grazie all'incrocio algoritmico del Dna dei nostri antenati.

Il genere umano figlio di un antenato ignoto. Detto così ci si potrebbe costruire sopra un fantasioso film o scatenare la fantasia di quanti credono che l’uomo sia arrivato sulla terra magari portato da una astronave aliena.

Invece la scoperta è assolutamente scientifica come riporta il sito dell'Ansa e non ha nulla di fantasioso. Grazie alle moderne tecnologie le università di Cornell e di Cold Spring Harbor hanno incrociato il Dna di tre uomini di Neanderthal, di un uomo di Denisova e due uomini moderni di origine africana.

L’algoritmo ha incrociato il Dna e scoperto che le tre evoluzioni dell’essere umano condividono un patrimonio genetico comune molto più antico di quanto si ipotizzasse in precedenza e che risulta al momento sconosciuto alla scienza.

L’incrocio, secondo una prima stima, potrebbe essere avvenuto tra 300mila e 200mila anni fa.

Il prossimo passo della ricerca? Scoprire chi sia l’antenato misterioso.

Correlati:

Italia, misteriose tracce dell'Uomo di Neanderthal trovate alle pendici del vulcano di Roccamonfina
Trovati i resti dell’Homo Sapiens più antico d’Europa – convisse a lungo con i Neanderthal
Scoperta una "superarcaica" popolazione di ominidi incrociata con Neanderthal-Denisova
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook