15:05 24 Settembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
Coronavirus nel mondo: superati 13 milioni casi (127)
3141
Seguici su

Mentre molti Paesi in tutto il mondo continuano il loro lavoro sul vaccino contro il coronavirus, degli scienziati canadesi potrebbero aver trovato un rimedio del tutto naturale per mitigare, almeno in parte, i sintomi più gravi della malattia.

Gli scienziati della Laval University di Quebec, Canada, hanno scoperto che un antiossidante contenuto nel vino può ridurre la gravità della sindrome da distress respiratorio acuto che spesso accompagna il COVID-19 nei suoi decorsi più pericolosi.

La sindrome da distress respiratorio acuto è un'insufficienza respiratoria causata da un'infiammazione diffusa nei polmoni. Provoca respiro corto, affannato, mancanza di ossigenazione e conferisce alla pelle una tonalità bluastra.

Si tratta di una patologia potenzialmente fatale perché se l’infiammazione non si arresta per tempo, il liquido che esce dalle pareti capillari dei polmoni può portare al collasso delle sacche d’aria impedendo agli organi di effettuare lo scambio tra ossigeno e anidride carbonica.

Tuttavia, come hanno scoperto i ricercatori canadesi, l'alto contenuto di uno speciale enzima nel corpo, l’ACE2, può ridurre la gravità di questa sindrome. La sua concentrazione nel corpo è aumentata dal resveratrolo antiossidante, che si trova appunto nel vino rosso e bianco.

Inoltre, il resveratrolo può sopprimere le cellule del sistema immunitario. Poiché la sindrome da distress respiratorio acuto è causata anche dall'eccessiva attività del sistema immunitario, è possibile che il resveratrolo abbia un effetto positivo proprio durante lo sviluppo di questa complicanza.

Il resveratrolo si trova, oltre che nel vino rosso e bianco, anche nelle arachidi, nei pistacchi, nel cacao, nei lamponi, nelle bucce di mirtilli, nei mirtilli rossi e nell'uva.

Tema:
Coronavirus nel mondo: superati 13 milioni casi (127)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook