18:55 28 Novembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (156)
4301
Seguici su

Le particelle di coronavirus contenute nel vaccino contro il Covid-19 non possono danneggiare l'organismo, ha affermato Alexander Gunzburg, direttore del Centro di Ricerca Nazionale "Gamaleya".

L'esperto ha spiegato che il preparato utilizza particelle non attive create sulla base dell'adenovirus.

"Sono attive quelle particelle che possono riprodurre la loro stessa specie. Queste particelle non possono moltiplicarsi", ha detto in onda sul canale Rossiya 24.

Pertanto non sono giustificati i timori secondo cui il vaccino possa creare danni alla salute di chi si vaccina, ha concluso Gunzburg.

Secondo l'esperto, le particelle di coronavirus potrebbero provocare un leggero malessere, poiché quando viene iniettato un antigene estraneo, il sistema immunitario inizia ad attivarsi nel vaccinato. Alcune persone hanno naturalmente la febbre in queste circostanze.

Durante gli studi clinici del farmaco, la temperatura corporea dei volontari è salita a 37 °C, a volte a 38 °C, tuttavia questo spiacevole effetto "si può eliminare con una compressa di paracetamolo", ha osservato Gunzburg.

Autorità di Mosca: insegnanti e operatori sanitari primi a ricevere il vaccino

Gli operatori sanitari e gli insegnanti saranno i primi a ricevere il vaccino contro il Covid-19 dopo la registrazione ufficiale del vaccino, ha riferito a Sputnik il ​​Dipartimento della Sanità di Mosca.

"Il Dipartimento della Sanità di Mosca, insieme al ministero della Salute, dopo la registrazione ufficiale, condurrà uno studio post-registrazione del vaccino contro il coronavirus. La partecipazione al programma di vaccinazione sarà offerta ad alcune categorie di cittadini, prima di tutto, operatori sanitari, insegnanti, e a quelli costantemente in contatto con la popolazione", hanno affermato nel Dipartimento.

Dal Dipartimento hanno inoltre sottolineato che il vaccino sarà nella forma più assoluta su base volontaria e ciascuno deciderà in modo indipendente in merito alla partecipazione nel programma.

In precedenza oggi, il vice ministro della Salute russo Oleg Gridnev ha affermato che la Russia registrerà il suo primo vaccino contro il coronavirus il 12 agosto.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (156)
Tags:
Salute, Medicina, Società, Russia, vaccino, Scienza e Tecnica, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook