10:46 01 Ottobre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 31
Seguici su

I ricercatori hanno scoperto un enorme gruppo di nubi finora sconosciuto che circonda Venere, un pianeta noto per essere avvolto da nubi molto dense di anidride carbonica. I risultati dello studio, guidato dall’agenzia spaziale giapponese Jaxa e dal fisico Javier Peralta, sono stati publbicati sul Geophysical Research Letters.

La fenomenale formazione viene descritta nel comunicato stampa come “una discontinuità di nubi a livello planetario” lunga fino a 7.500 chilometri, che si estende attraverso l’equatore e ad altitudini piuttosto basse, comprese tra i 47,5 e i 56,6 chilometri.

Questa formazione di nubi acide, è stato scoperto, che fa il giro di Venere in 5 giorni alla velocità di 328 chilometri all’ora. L’evento si verificherebbe almeno dal 1938.

“Se ciò accadesse sulla Terra, significherebbe avere una superficie che si estende su tutto il pianeta”, ha detto l’astrofisico Pedro Machado dell’Istituto di Astrofisica e Scienze spaziali del Portogallo, aggiungendo che la scoperta è semplicemente “incredibile”.

L’atmosfera di Venere e la sua enorme pressione atmosferica sono note per essere condizioni che rendono il pianeta sensibile alle enormi “onde atmosferiche”: ad esempio c’è una struttura a forma di arco lunga 10mila chilometri circa che emerge regolarmente dall’atmosfera superiore e si ritiene essere un’onda di gravità stazionaria.

Correlati:

Spot choc in Calabria per promuovere il turismo: Venite nella Locride, al Nord vi ammalate
Porto Empedocle, la sindaca grillina chiede al governo di venire a vedere situazione da vicino
Su Venere lave recenti e bocche di vulcani fumanti
Tags:
Venere
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook