23:29 24 Ottobre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Scoperte 11 nuove colonie di pinguini al Polo Sud grazia al satellite Esa Sentinel-2. La tecnica usata per scoprire i pinguini imperatore è molto curiosa ma efficace.

Guardando la Terra dallo spazio si possono fare tante fantastiche scoperte, ma forse mai nessuno si sarebbe aspettato che un satellite potesse scoprire 11 nuove colonie di pinguini al Polo Sud. Ma è quanto è accaduto grazie all’impiego del satellite Esa Sentinel-2 che fa parte della famiglia di satelliti Copernicus, e che dall’alto scrutano il nostro pianeta costantemente per aiutarci a comprendere meglio l’habitat in cui viviamo.

E proprio sbirciando l’Antartide, Sentinel-2 ha scoperto la presenza del 20% in più di pinguini imperatore sulla superficie glaciale del Polo Sud.

La ricerca risulta ancor più curiosa se si pensa che i ricercatori del British Antarctic Survey sono giunti alla conclusione osservando la presenza di guano dei pinguini attraverso le dettagliatissime immagini giunte dallo spazio.

Lì dove nessuno può osare

La ricerca, pubblicata sul Remote Sensing in Ecology and Conservation e resa nota dall’Agenzia spaziale europea sul suo portale web ufficiale, riesce lì dove nessuna spedizione scientifica sul campo potrebbe mai giungere a causa delle proibitive condizioni meteo presenti in Antartide tutto l’anno.

L’Antartide è infatti un territorio inaccessibile, dove le regioni più remote sono ignote perché le temperature spesso scendono al disotto dei -50°C.

Ecco che i satelliti giocano un ruolo fondamentale e in 10 anni di osservazione il risultato ottenuto dal British Antarctic Survey è sorprendente e anche carico di speranza per la sopravvivenza della specie.

Perché osservare il guano del pinguino imperatore

La risoluzione delle immagini fornite dal satellite Esa Sentinel-2 sono di 10 metri per pixel, il che rende impossibile osservare i pinguini sulla superficie del Polo Sud.

Il guano del pinguino imperatore si distingue meglio ed ecco che l’estensione sulla superficie di tale “scarto” del pinguino aiuta a comprendere quanto sia popolosa una certa colonia.

Non solo, la tecnica di osservazione permette agli scienziati di tracciare gli spostamenti delle colonie e di scovarne di nuove.

 

 

 

Correlati:

Russia, lanciato in orbita il satellite europeo Sentinel-3A
Esa Sentinel-6 pronto a monitorare il livello dei mari
La neve dell'Antartide sta cambiando colore a causa dei cambiamenti climatici
Tags:
Antartide
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook