02:51 20 Ottobre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Alcuni contagiati sono asintomatici, altri invece si ammalano. Del COVID-19 si conosce molto poco, ma gli esperti sono in grado di indicare quali sono le condizioni che provocano una forma più grave dell'infezione.

L'infezione COVID-19 se sviluppa in forme differenti da persona a persona. Mentre alcuni non soffrono alcun sintomo, altri si aggravano sino a perdere la vita. Non è ancora chiaro, per i medici, il modo in cui la malattia si sviluppa, evolvendosi in forma severa in pazienti di tutte le età. Però sono state accertate alcune condizioni di salute preesistenti che possono aggravare il quadro clinico del malato. 

La professoressa Tatiana Ribka, direttrice del dipartimento emergenze dell'Ospedale Mariinsky, centro medico di San Pietroburgo destinato alle cure per pazienti covid, evidenzia che la prima cosa da fare, quando si sospetta di essere stati contagiati, è quello di rivolgersi subito a un medico, prima che la malattia entri in una fase acuta. 

Curarsi tempestivamente può essere decisivo, per impedire lo sviluppo di sintomi gravi, anche fatali. Nonostante non si conoscano le cause che determinano l'asintomaticità, secondo Ribka i pazienti che mostrano quadri più complicati della malattia sono:

  • obesi
  • diabetici
  • soggetti sofferenti di malattie cardiovascolari
  • soggetti con infermità mentali

In tutti e quattro i casi è fondamentale nella terapia obbedire alle cure e alle raccomandazioni dei medici. 

"In molti casi è sufficiente curarsi a casa, osservando il regime di autoisolamento. Noi medici abbiamo visto in centinaia di casi che se una persona riceve un trattamento adeguato per COVID-19, il rischio di conseguenze a lungo termine è minimo", ha detto la specialista che è già stata contagiata dal coronavirus.

Può accadere che i pazienti guariti stiano di nuovo male dopo aver superato la malattia. Secondo Ribka, in molti casi, è consigliabile assumere vitamina D e vitamine del gruppo B. Un'altra raccomandazione è quella di mantenere un equilibrio tra lavoro e riposo.

"Non importa quanto banale possa sembrare, raccomandiamo di osservare il regime del lavoro e del riposo, facendo più passeggiate", ha concluso Ribka.

Tags:
epidemia, Malattie, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook