07:27 15 Agosto 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
3410
Seguici su

Il Ministero della Salute ne consiglia l'importanza poiché il virus influenzale potrebbe circolare insieme al coronavirus. Importante gestire i casi sospetti anche per la similitudine dei sintomi causati dai sue virus.

Il Ministero della Salute ha pubblicato una circolare per spiegare le norme di prevenzione e controllo dell'influenza nella stagione 2020-21.

"Dato che non è esclusa una co-circolazione di virus influenzale e SARS -CoV2, si sottolinea l'importanza della vaccinazione antinfluenzale, in particolare nelle persone ad alto rischio di tutte le età, per semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti, dati i sintomi simili tra Covid -19 e influenza", si legge nella circolare.

La vaccinazione è importante per ridurre le complicazioni dell'influenza e non portare all'affollamento dei pronti soccorsi. 

Tra le novità, la sua gratuità anche nella fascia di età 60-64 anni, che abbassa la soglia precedente di 65 anni.

Data la compresenza del coronavirus, la vaccinazione antinfluenzale è "fortemente raccomandata" agli anziani delle strutture residenziali, a chi svolge una professione sanitaria e socio-sanitaria a stretto contatto con i pazienti, ai pazienti affetti da malattie croniche di varia origine.

Si auspica quindi la più alta copertura possibile del vaccino antinfluenzale nella stagione 2020-2021.

Chiunque può acquistarlo in farmacia e farselo somministrare da un medico. A questo fine ci si deve rivolgere agli ambulatori vaccinali delle aziende sanitarie locali. Il costo non dovrebbe superare i 25 Euro. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook