08:08 15 Agosto 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Tuba, questo il nome dato all'animale, ha compiuto il suo viaggio dalla costa sud-occidentale della Turchia fino alla costa adriatica dell'Albania. Una rotta in controtendenza, diversa da quella di solito intrapresa dagli altri appartenenti alla stessa specie.

La tartaruga marina (Caretta Caretta) femmina è stata rilasciata lo scorso agosto dalla città di Dalyan dallo staff del Sea Turtle Research, Rescue and Rehabilitation Center and Hospital (DEKAMER).

Il coordinatore scientifico di DEKAMER Doğan Sözbilen ha dichiarato all'agenzia di stampa Anadolu che un dispositivo di localizzazione satellitare è stato attaccato al carapace di Tuba sulla spiaggia di Iztuzu di Dalyan, come parte della ricerca sulle attività e la migrazione delle tartarughe marine.

Negli ultimi anni, ha affermato, che nuove tecnologie come i dispositivi di localizzazione hanno gettato nuova luce sulla vita sottomarina di queste tartarughe marine.

"È importante conoscere la posizione delle minacce nel mare per proteggere le tartarughe marine", ha spiegato Sözbilen.

Questa la rotta percorsa dall'animale: Turchia-Grecia-Balcani-Malta-Italia-Albania. 

La rotta di Tuba è unica perché ha viaggiato dalla Turchia all'Adriatico, mentre la maggior parte delle tartarughe marine tracciate dalla Turchia propende per il Nord Africa, ha osservato Sözbilen. 

"Finora ha percorso 5.500 chilometri", ha aggiunto. I ricercatori sperano di continuare a seguire il viaggio di Tuba, ha affermato Sözbilen.

Negli ultimi 10 anni, DEKAMER è stato attivo tutto l'anno, lavorando ad attività di ricerca e conservazione, tra cui il recupero e la cura di tartarughe ferite. 

La spiaggia di Iztuzu è l'area di nidificazione più popolare per queste tartarughe sulla costa del Mediterraneo ed è per questo stata posta sotto la protezione del governo nel 2015.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook