07:46 26 Novembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 10
Seguici su

È successo a giugno e avrebbe potuto essere una catastrofe. Il corpo celeste non rilevato perché nascosto dalla luce del sole.

Di solito riusciamo a rilevare quando un asteroide passa vicino al nostro pianeta ma non è stato così per 2020 LD, che ha sfiorato la Terra senza che nessuno se ne accorgesse in tempo. 

Il fatto è accaduto lo scorso 5 giugno 2020, ma gli esperti sono riusciti a venirne a conoscenza solamente due giorni dopo, cioè il 7 giugno, quando già aveva iniziato ad allontanarsi dalla traiettoria terrestre.

Il corpo celeste è così passato a  306.675 mila chilometri dalla Terra ed è stato rilevato del programma ATLAS (Asteroid Terretrial-impact Alert System), il sistema che segnala i corpi celesti che potrebbero colpirci.

Ma quale sarebbe stato il danno se 2020 LD avesse impattato il nostro pianeta?

Col suo diametro compreso tra gli 89 e i 200 metri 2020 LD, il più grande asteroide entrato in orbita terrestre dal 2011, avrebbe potuto distruggere una vasta area metropolitana.

Solo per fare un paragone la 'meteora di Čelyabinsk', del febbraio 2015, aveva un diametro di 15 metri. 

2020 LD dovrebbe avvicinarsi di nuovo al nostro Pianeta tra circa 50 anni e gli scienziati del futuro sono quindi già avvisati.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook