10:54 05 Agosto 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
Coronavirus nel mondo: superati 13 milioni casi (55)
0 01
Seguici su

Secondo il professor Anders Fomsgaard, il vaccino aumenta l'immunità cellulare, proteggendo dal virus eliminando le cellule infette.

Mentre gli scienziati di tutto il mondo stanno lavorando per sviluppare un modo per proteggere le persone dal coronavirus, lo State Serum Institute (SSI) della Danimarca ha presentato un nuovo preparato candidato a diventare vaccino contro il COVID-19.

Il vaccino candidato, noto come CoVAXIX, è un cosiddetto vaccino a DNA. Non è contagioso ed è visto come "molto sicuro". Finora ha avuto successo sui topi. Dopo alcuni test, la SSI ha definito il progetto "promettente".

Le prove hanno rivelato che il vaccino SSI aiuta a sviluppare anticorpi che neutralizzano il virus SARS-CoV-2 con la stessa o addirittura maggiore potenza rispetto alla maggior parte dei pazienti che diventano immuni dopo aver combattuto con successo COVID-19.

Secondo il capo professore virologo Anders Fomsgaard, il vaccino aumenta l'immunità cellulare, proteggendo dal virus eliminando le cellule infette.

"Il sistema immunitario ha risposto al nostro vaccino e ha garantito l'immunità contro il virus. Quindi abbiamo ottenuto sia gli anticorpi che hanno neutralizzato il virus che l'immunità cellulare, il che è importante se in seguito si viene infettati dal virus COVID-19. L'immunità cellulare è cruciale per la capacità del corpo di rallentare la produzione e l'escrezione del virus, in questo modo si limita sia la malattia del COVID-19 e si impedisce d'infettare gli altri", ha spiegato Fomsgaard.

Il prossimo passo è testare il vaccino sulle scimmie. I test sugli esseri umani sono più impegnativi in ​​termini di sicurezza e si prevede che ci vorrà più tempo per organizzarli. Tuttavia, la fase 1 della sperimentazione umana dovrebbe iniziare nell'autunno 2020 o all'inizio del 2021.

Oltre al SSI, i ricercatori dell'Università di Copenaghen e la società biotecnologica e farmaceutica Union stanno lavorando per sviluppare un proprio vaccino contro il coronavirus. Il tutto si affianca agli sforzi compiuti in altri Paesi, come Stati Uniti, Regno Unito, Cina e Russia.

Finora, ci sono stati ben oltre 13 milioni di casi COVID-19 in tutto il mondo, con quasi 7,5 milioni di guariti e oltre 570.000 morti. La Danimarca è stata colpita relativamente poco, con oltre 13.000 casi e circa 600 morti.

Tema:
Coronavirus nel mondo: superati 13 milioni casi (55)

Correlati:

Coronavirus, ISS: bambini 1,8% dei casi in Italia
Scienziati siberiani ottengono gli anticorpi neutralizzanti il coronavirus
Vaccino coronavirus, presto inizierà fase sperimentale 3 su 30mila persone
Tags:
Coronavirus, virus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook