10:54 05 Agosto 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

Nessun rischio di trasmissione del virus da parte degli insetti. Ma l'emergenza ha dirottato gran parte della ricerca medica al suo contrasto e quindi non tutti i test specifici riguardo altre malattie potrebbero essere stati effettuati. Per questo è sempre meglio la prudenza.

Le zanzare affollano le nostre estati, lasciandoci spesso in dote notti insonni e punture che sarebbe meglio evitare.

Questo non solo per evitare irritazioni ma anche come ulteriore precauzione nei confronti della nostra salute.

Niente che riguardi il coronavirus, però, dal momento che l'Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha anticipato già i risultati di uno studio italiano che escludono la possibilità di una trasmissione del Covid-19 attraverso la puntura di zanzara.

La FNOMCeO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri) invita comunque alla prudenza, poiché le punture dell'insetto potrebbero portare ad altri problemi di salute. 

Le risorse dirottate sulla lotta al coronavirus, inoltre, potrebbero aver coinvolto i dipartimenti sanitari locali italiani a tal punto da non poter dedicare personale all'attività di disinfestazione. Anche lo studio su campioni di zanzare e zecche per valutare la presenza di agenti che possano causare delle malattie potrebbe essere stato ostacolato dalle contingenze. 

In ogni caso, quindi, è sempre meglio preservarsi. E non solo per non passare notti insonni a grattarsi le ferite tra fastidiosi ronzii. 

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook