21:22 12 Luglio 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

Le ragioni dell’estinzione dei dinosauri sono ancora oggetto di dibattito per la scienza. Da una parte i sostenitori della teoria del meteorite (o della pioggia di meteoriti), dall’altra quella del cosiddetto ‘vulcanismo deccaniano’. Un recente studio sostiene di aver posto la parola definitiva alla contesa.

Una ricerca condotta da accademici dell'University College di Londra sostiene di aver fornito la prova definitiva che fu un asteroide la causa dell’estinzione di massa del Cretaceo-Paleogene, quella che pose fine all’era dei dinosauri sul nostro pianeta.

I ricercatori hanno analizzato vari scenari di estinzione e hanno concluso che solo un impatto con un asteroide o una pioggia di asteroidi, avrebbe potuto comportare un evento così imponente come l’estinzione di tutti i dinosauri.

Secondo i ricercatori solo un asteroide avrebbe potuto causare un "inverno tanto freddo e prolungato da sopprimere tutti i potenziali habitat per i dinosauri a livello globale”, al contrario le conseguenze del vulcanismo deccaniano, l’altra più popolare teoria sull'estinzione ma fortemente contestata, non avrebbe mai potuto avere un impatto altrettanto importante a livello planetario.

"Quando abbiamo prodotto i diversi scenari per le due teorie, sia separate che concomitanti, abbiamo visto che l'asteroide è in realtà l’unico evento capace di sradicare completamente tutti gli habitat utili per i dinosauri”, ha affermato il dott. Alfio Alessandro Chiarenza, primo autore della ricerca, all'University College di Londra, citato da The Guardian.

Lo studio ha comportato l'analisi dei dati climatici durante la modellizzazione degli impatti dei vari eventi climatici e naturali del periodo durante l’epoca dei dinosauri. In particolare, la ricerca ha rivelato che l'estinzione sarebbe avvenuta a causa della riduzione della luce solare causata dall'asteroide, indipendentemente dalla concomitanza con le eruzioni vulcaniche.

"Anche se le eruzioni vulcaniche non fossero avvenute, l'estinzione sarebbe avvenuta in ogni caso poiché l’impatto dell’asteroide fu da solo sufficientemente grave da sradicare gli habitat dei dinosauri in tutto il mondo", ha detto Chiarenza.

I sostenitori della teoria del vulcanismo naturalmente non si danno per vinti e contestano la ricerca, come Gerta Keller, professoressa di paleontologia e geologia dell'Università di Princeton, la quale sostiene che questo studio ignori le prove dei recenti studi sul vulcanismo deccaniano.

Il Vulcanismo Deccaniano

Secondo ricercatori come Gerta Keller, e altri quali Thierry Adatte, Wolfgang Stinnesbeck, Mario Rebolledo-Vieyra, Jaime Urrutia Fucugauchi, Utz Kramar e Doris Stüben, l'impatto del meteorite di Chicxulub, nello Yucatan, quello che si ritiene comunemente essere ‘l’arma del delitto’ dell’estinzione del Cretaceo, non risalirebbe a 65,95 milioni di anni fa, epoca stimata di quella mirabile estinzione di massa, ma sarebbe avvenuto almeno 300mila anni prima. Secondo loro la fine dei grandi rettili fu causata piuttosto da una serie incredibilmente violenta di eruzioni vulcaniche avvenute nella regione indiana del Deccan, da qui il termine ‘vulcanismo deccaniano’.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook