21:52 27 Gennaio 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 54
Seguici su

L'auspicio degli autori della ricerca è che l'Aqua-Fi, questo il nome della nuova tecnologia, in un prossimo futuro possa essere altrettanto diffusa quanto il comune Wi-Fi.

Un team di scienziati sauditi ha trovato come rendere possibile il collegamento alla rete internet tramite Wi-Fi sott'acqua.

E' quanto emerge da un articolo pubblicato su IEEE Communications, secondo il quale i ricercatori hanno intenzione di portare internet in ambienti sottomarini grazie all'utilizzo di un sistema wireless ottico a basso consumo energetico chiamato Aqua-Fi.

Come è possibile osservare da un modello pubblicato su Twitter, tale metodo utilizza delle onde radio emanate da uno smartphone ad un computer Raspberry Pi installato sulla bombola dorsale di un sommozzatore.

"Speriamo di riuscire a migliorare la qualità del collegamento e la distanza di trasmissione con dei componenti elettronici più veloci", ha dichiarato l'autore dell'articolo, professor Basem Shihada.

Lo stesso ha poi precisato che il gruppo di ricerca è riuscito nell'intento di creare "una modalità relativamente economica e flessibile per connettere il mondo sottomarino a Internet":

"Ci auspichiamo che un giorno Aqua-Fi sia usato sott'acqua così come lo è il Wi-Fi fuori", ha concluso.

In precedenza la tecnologia Aqua-Fi era stata testata solamente per lo scambio di informazioni tra due PC piazzati in un ambiente acquatico ad una distanza massima di circa 5 metri.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook