11:57 20 Ottobre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
Coronavirus: superati i 5 milioni casi nel mondo (21 maggio-22 giugno) (148)
0 30
Seguici su

I risultati preliminari di uno studio su genetica e nuovo coronavirus, rilevano una minore esposizione al contagio e un minor rischio di complicazioni gli individui di un gruppo sanguigno. Ecco cosa hanno scoperto i ricercatori.

La 23andMe’s, una società di test genetici, ha voluto studiare come influiscono i geni sul decorso dell'infezione da nuovo coronavirus, attraverso una ricerca sui gruppi sanguigni effettuata su circa 750.000 individui. 

L'indagine si pone come obiettivo quello di fare luce sulle modalità di contagio e sul perché alcuni soggetti siano più esposti all'insorgere di complicazioni. Il segreto degli asintomatici risiede nel nostro DNA? 

"I dati preliminari dello studio genetico in corso sembrano fornire ulteriori prove dell'importanza del gruppo sanguigno di una persona - determinata dal gene ABO - nelle differenze nella suscettibilità al virus", scrive l'azienda sul suo blog. 

Il gruppo sanguigno 0 sembra avere un ruolo "protettivo" contro il virus. In particolare i soggetti del gruppo 0 hanno dal 9 al 18% di probabilità in meno di contagiarsi degli altri gruppi di sangue e sono meno esposti a forme gravi della malattia. Questi risultati sono validi se adeguati per età, sesso, indice di massa corporea, etnia e comorbilità.

Lo studio è ancora agli inizi, ma i primi risultati mostrano una suscettibilità al Covid-19 in base al tipo di sangue. Questi dati sono in linea alcune recenti indagini, una eseguita da alcuni ricercatori in Cina e un'altra effettuata in Italia e Spagna, per osservano il ruolo del gene ABO nel COVID-19. Lo studio in Cina ne ha esaminato la suscettibilità, mentre lo studio italo-spagnolo ha individuato un collegamento tra il gruppo sanguigno e la gravità della malattia.

La ricerca avrebbe inoltre evidenziato alcune piccole differenze nella suscettibilità tra gli altri tipi di sangue. Dalle varie rilevazioni il gruppo più esposto a contagio e ricovero è AB, mentre B sarebbe lievemente più a rischio di A. Non inciderebbe, invece, la positività o negatività al fattore RH, a differenza di altre ricerche. 

 

 

Tema:
Coronavirus: superati i 5 milioni casi nel mondo (21 maggio-22 giugno) (148)
Tags:
Coronavirus, genetica, scienza
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook