18:21 02 Dicembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 52
Seguici su

L'uomo tornerà sulla Luna anche grazie al modulo di servizio (ESM) dell'Agenzia spaziale europea che fornirà aria, carburante e confort di viaggio agli astronauti.

“È ufficiale: quando gli astronauti atterreranno sulla Luna nel 2024 lo faranno con l’aiuto dell’European Service Module”.

Lo scrive l’Esa martedì 26 maggio annunciando che l’Agenzia spaziale europea ha “firmato un contratto con Airbus” per costruire il terzo ESM per il veicolo spaziale Orion della Nasa che trasporterà gli astronauti verso il nostro satellite naturale.

Il modulo di servizio dell’Esa avrà il compito di assicurare un viaggio quanto più confortevole possibile all’equipaggio fornendo loro acqua, aria, elettricità, propulsione, una temperatura idonea.

La terza missione Artemis della Nasa dovrebbe riportare sulla Luna l’uomo nel 2024 dopo l’ultimo allunaggio avvenuto con l’Apollo 17 nel dicembre 1972 (7 – 19 dicembre), ovvero a distanza di 52 anni dall’ultima volta.

20mila componenti per un solo ESM

Un solo European service module consta di ben 20mila componenti, dalle parti elettriche più piccole ai componenti del motore, passando per i pannelli fotovoltaici e i serbatoi del combustibile, senza dimenticare tutte le strumentazioni essenziali alla sopravvivenza degli astronauti.

Una casa che pesa quanto 5 elefanti

Il modulo di servizio lunare dell’Esa più il modulo dell’equipaggio pesano quanto 5 elefanti adulti (25.848 Kg), e sono alti quanto una casa monofamiliare (7,3 metri).

Il solo modulo di servizio è la parte più pesante del sistema dovendo ospitare il motore, le apparecchiature di servizio e i quattro pannelli fotovoltaici: 15.461 kg.

La ISS insegna

Tutta la competenza e l’esperienza maturata dall’Esa nei viaggi di rifornimento della Stazione spaziale internazionale (ISS), saranno ora riversate nel modulo di servizio che accompagnerà gli astronauti sulla Luna nel 2024.

Perché il terzo modulo?

Il modulo che porterà sulla Luna gli astronauti nel 2024 sarà il terzo perché il primo è stato costruito e consegnato alla Nasa (si trova al Kennedy Space Center) e volerà il prossimo anno per un test senza equipaggio il secondo modulo è in fase di produzione presso gli stabilimenti Airbus a Brema in Germania.

Correlati:

La Russia realizzerà la prima mappa 3D della Luna
Esperto: Russia ed Europa continuano a collaborare nell’esplorazione della Luna
Roscosmos pronta a negoziare missione sulla Luna con la NASA
Tags:
Luna, NASA, ESA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook