22:33 04 Agosto 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
La pandemia del coronavirus: superati i 3 milioni di casi nel mondo (27 aprile - 10 maggio) (106)
2812
Seguici su

Il principale infettivologo degli Stati Uniti ha escluso che nuovo coronavirus possa essere stato originato in un laboratorio.

Il Covid-19 potrebbe essere mutato autonomamente in natura senza intromissioni esterne da parte dell'essere umano.

A sostenerlo, in una recente intervista a National Geographic, è il direttore del Centro nazionale National Institute of Allergy and Infectious Diseases degli Stati Uniti Anthony Fauci.

Il più noto esperto di malattie infettive in America è convinto che il virus sia di origine naturale e che inizialmente avesse la possibilità di infettare soltanto i pipistrelli ma in seguito è evoluto:

"I dati in nostro possesso ci dicono in maniera piuttosto convincente che l'infezione non possa essere stata creata intenzionalmente e artificialmente. Tutto quello che concerne la sequenza evolutiva testimonia il fatto che il virus sia evoluto in natura e abbia poi superato il confine tra le specie", ha sottolineato Fauci.

L'infettivologo ha poi escluso che dei campioni dell'agente patogeno possa essere stato studiato in un qualche laboratorio in Cina e che per errore si sia potuto diffondere nell'ambiente esterno, spiegando che indagini in questo sarebbero superflue.

Difficile che il Covid-19 possa scomparire

Rispondendo ad una domanda sulla possibilità che il virus possa semplicemente scomparire, Fauci si è detto piuttosto scettico in questo senso, sottolineando che, al contrario, ci si dovrebbe preparare ad una nuova ondata epidemica il prossimo autunno:

"Non penso che ci siano possibilità che possa scomparire tutto d'un tratto. Continuerà ad esserci e se lo si permetterà tornerà a diffondersi", ha concluso Fauci.
Tema:
La pandemia del coronavirus: superati i 3 milioni di casi nel mondo (27 aprile - 10 maggio) (106)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook