04:59 02 Giugno 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Un’equipe internazionale di scienziati ha spiegato perché i pazienti con Coronavirus che fumano incorrono più sovente in complicazioni, e registrano un elevato rischio di decesso.

Lo riferisce il portale Medical Xpress, citando una ricerca della Society of Thoracic Surgeons.

Gli scienziati hanno esaminato i dati delle cartelle cliniche di 78 pazienti che avevano ricevuto il trattamento medico in una clinica cinese. Lo studio ha dimostrato che la probabilità di complicazioni tra i pazienti con COVID-19 fumatori durante la malattia aumenta di 14 volte. Di conseguenza è 14 volte più probabile che questi pazienti sviluppino una forma più grave della malattia, necessitino il collegamento al ventilatore polmonare oppure le complicazioni portino al decesso.

“Poiché il COVID-19 colpisce principalmente i polmoni, qualsiasi cosa può indebolire i pazienti e portare alle conseguenze più severe qualora le persone contraggano il virus”, fa notare uno dei membri dell’equipe dottore Matthew Steliga.
Il medico ha affermato che il fumo ispessisce la mucosa delle vie respiratorie, rendendo difficile la rimozione di batteri e virus inalatori.

Secondo il dottore, i rischi che corrono i pazienti con COVID-19 equivalgono a quelli che corrono le persone con polmonite o influenza. Inoltre, anche il fumo passivo può comportare ingenti danni alla salute. “Anche l'inalazione involontaria del fumo di tabacco è collegata alla sindrome da distress respiratorio”, dice Sterliga.

Le sigarette elettroniche non possono essere considerate una buona alternativa per le sigarette, sostiene il dottore.

“Non disponiamo di dati chiari a lungo termine sull'uso di sigarette elettroniche e COVID-19, ma è stato concordato che il modo migliore per evitare complicazioni dal COVID-19 è mantenere i polmoni il più puliti e sani possibile”, dichiara il dottore Sterliga.

In precedenza il ministero della Salute italiano aveva comunicato che i fumatori rischiano 3 volte in più polmonite severa dal COVID-19.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook