07:03 15 Luglio 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
3124
Seguici su

Secondo uno dei maggiori esperti cinesi, è lecito attendersi una seconda ondata di infezioni da coronavirus con l'inizio dell'inverno.

Esiste la possibilità che l'uomo non riesca a debellare la pandemia di Covid-19 entro l'estate ed è lecito attendersi una nuova ondata di infezioni con l'arrivo della stagione invernale.

A sostenerlo è Zhang Wenhong, primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale di Shanghai e tra le personalità maggiormente in vista in Cina tra quelle coinvolte nella lotta al coronavirus.

"I focolai hanno cominciato a fare la propria comparsa nei Paesi sudamericani,in Africa, nel Sud-Est asiatico; pertanto, stando ai modelli matematici esistenti, con l'arrivo dell'inverno dovremo di nuovo tutti stare a casa", ha spiegato l'esperto.

Wenhong si è tuttavia detto certo che, soprattutto grazie all'esperienza maturata durante questa prima ondata pandemica, la prossima non dovrebbe essere altrettanto grave.

Maggiore attenzione, ha sottolineato, dovrà essere prestata nei confronti di quei Paesi dotati di risorse medico-sanitarie limitate, come gli stati africani e sudamericani e, proprio in questo senso, sarà fondamentale il ruolo giocato da Cina, Stati Uniti ed Europa. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook