23:14 02 Giugno 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
571
Seguici su

Il malware, denominato xHelper Trojan, è stato rilevato su almeno 45.000 dispositivi mobili dallo scorso ottobre ed è dotato di una peculiarità capace decisamente pericoloso, ovvero quella di non poter essere cancellato. 

Un gruppo di ricerca del laboratorio russo Kaspersky ha lanciato l'allarme in merito ad un malware che, dopo essere stato inavvertitamente scaricato dagli utenti Android, può rendere il nostro dispositivo e le informazioni sensibili in esso contenute altamente vulnerabili.

Il virus, che può essere scaricato semplicemente utilizzando una delle app di pulizia in dotazione a tutti i sistemi android, è inoltre in grado di scomparire dal menù così da non poter essere rintracciato, a meno di non andarlo a cercare nella lista dei programmi installati.

A quanto sembra, il funzionamento del Trojan permette all'hacker di trasferirsi tutte le informazioni personali e parrebbe funzionare particolarmente bene sulle versioni 6 e 7 di Android.

"Usare uno smartphone con xHelper è estremamente pericoloso. Il malware è in grado di installare una backdoor che consente l'esecuzione dei comandi come se si trattasse dell'amministratore del sistema", ha avvertito Igor Golovin, uno dei membri dell'equipe del centro di ricerca Kaspersky.

A preoccupare maggiormente è il fatto che, anche una volta cancellato, il programma è in grado di reinstallarsi e solo un reset ddel dispositivo sembra essere in grado di metterlo fuori combattimento.

Il mese scorso uno studio del portale Which? aveva segnalato che oltre 1 miliardo di dispositivi Android sarebbero vulnerabili agli attacchi degli hacker.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook