17:48 08 Agosto 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 17
Seguici su

I pensieri del nostro cervello possono essere letti dall'intelligenza artificiale. Uno studio pubblicato su Nature Neuroscience dimostra quanto sia avanzata la ricerca in questo campo.

Il futuro è già qui, l’intelligenza artificiale applicata alle neuroscienze permette già oggi di leggere i pensieri dei pazienti. Un gruppo di pazienti si è sottoposto ad un test in cui una speciale macchina è stata in grado di leggere i pensieri mentre la persona pensava ad una parola presa da un vocabolario di 250 lemmi.

Il risultato sorprendente è stato pubblicato su Nature Neuroscience dall’Università della California a San Diego.

Il sistema ha decodificato l’attività elettrica del cervello, riuscendo ad interpretare quello che la persona stava pensando in quel momento. Ciò che rende la ricerca ancora più significativa, riportano gli scienziati che hanno condotto l’esperimento, è l’accuratezza garantita dal nuovo sistema, capace di leggere le parola alla velocità naturale del parlato.

Lo spunto dalla traduzione automatica

La ricerca è partita dai recenti progressi fatti nel campo della traduzione automatica. I ricercatori hanno formato una rete neurale ricorrente per codificare ogni sequenza di attività dei neuroni, così da poter leggere le frasi e decodificare questa rappresentazione parola per parola in lingua inglese.

Ogni partecipante ai testi ha ripetuto una serie di 30 – 50 frasi, e il sistema si è sbagliato solo nel 3% dei casi.

La ricerca ha anche dimostrato che la decodifica con dati limitati può essere migliorata grazie al trasferimento dell’apprendimento, ovvero formando alcuni strati della rete con i dati presi da più partecipanti.

Correlati:

La Cina sfrutta l'intelligenza artificiale e la tecnologia nella lotta contro il coronavirus
Il Pentagono annuncia nuovi principi etici per l'utilizzo dell'Intelligenza Artificiale in guerra
Dal ministero della Sanità russo rivelazioni sugli sviluppi dell'intelligenza artificiale
Tags:
Medicina, intelligenza artificiale
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook