19:44 30 Marzo 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 31
Seguici su

I ricercatori della Chan School of Public Health dell'Università di Harvard hanno riassunto i risultati di un grande studio sugli effetti del consumo di uova sulla salute umana.

Il comunicato stampa del lavoro scientifico è stato pubblicato sul sito web dell'istituto.

Finora i medici non hanno ancora una comprensione comune e precisa di quante uova si possano mangiare al giorno senza fare danni al cuore. Questo prodotto è ricco di vari nutrienti, ma allo stesso tempo il tuorlo contiene molto colesterolo. Un eccesso di questa sostanza nel sangue è associato ad un alto rischio di aterosclerosi ed altre patologie del sistema cardiovascolare.

Il dibattito sulle uova continua: come notato dai ricercatori, solo nell'ultimo anno tre studi hanno evidenziato risultati contrastanti. Per porre fine al dibattito, il direttore della Scuola di Nutrizione di Salute Pubblica, il professore di Harvard Frank Hu, ed i suoi colleghi si sono rivolti ai dati di due studi generali sulla salute di infermieri e operatori sanitari negli Stati Uniti, in corso da trentadue anni. I medici hanno analizzato i questionari e gli indicatori di oltre 200mila persone che non avevano patologie croniche all'inizio delle osservazioni ed hanno anche condotto un'analisi di altri 28 lavori su questo argomento.

I risultati hanno mostrato che un consumo moderato di uova non è associato ad un alto rischio di sviluppare patologie del cuore e dei vasi sanguigni. Secondo Frank Hu, una porzione di un uovo al giorno può considerarsi moderata.

Un altro autore della ricerca, collaboratore del professor Hu ed epidemiologo all'ospedale di Brigham Shilpa Bhupathiraju, ha affermato che le uova possono far parte di una "colazione salutare", ma non occorre consumarle ogni giorno.

"Ci sono molti altri alimenti adatti per la colazione, come toast integrali, yogurt e frutta", ha detto l'esperto.
Tags:
Salute, Scienza e Tecnica, Alimentazione, Cibo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook