16:30 14 Luglio 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 10
Seguici su

La dipendenza dal tè fu passata agli indiani dagli inglesi durante il loro dominio coloniale sul subcontinente dal 1858 al 1947. Nonostante in lizza per la parte del leone nel mercato del tè insieme alla Cina, il produttore numero uno, le esportazioni di tè dell'India sono scese dal secondo posto nel 2018 al quarto nel 2019.

Con una battuta d'arresto alle esportazioni globali di tè a causa di un cappio di serraggio intorno all'uso dilagante di pesticidi nell'agricoltura del tè, gli scienziati indiani hanno trovato un batterio significativo che può ridurre gli input chimici nelle piantagioni.

Il batterio endofitico identificato ha proprietà anti-fungine e sarà significativo nel promuovere la crescita delle piante senza l'utilizzo di fertilizzanti e pesticidi.

I ricercatori dell'Institute of Advanced Study In Science and Technology (IASST) di Guwahati affermano che i batteri svolgeranno un ruolo cruciale sia nella riduzione che nella sostituzione dell'uso di sostanze chimiche nell'industria del tè da un milione di dollari.

"Questi batteri hanno il potenziale di esibire molteplici caratteristiche di crescita-promozione come la produzione di IAA, solubilizzazione del fosfato, produzione di siderophore e così via che influenzano positivamente la crescita e la produzione del tè e possono quindi essere utilizzati nella gestione e sostenibilità delle colture di tè. Tutti gli endofitici isolati testati hanno mostrato differenze significative in termini di parametri che promuovono la crescita delle piante nelle piante trattate rispetto al controllo non trattato", ha dichiarato l'Istituto di ricerca di proprietà del governo.

​Il tè svolge un ruolo importante nell'economia indiana in quanto una parte importante del tè prodotto viene esportato nei principali paesi importatori come Russia, Stati Uniti, Regno Unito, Egitto, Iran, Arabia Saudita e molti altri paesi.

Il mercato del tè ha subito una battuta d'arresto di recente con i prezzi in forte calo del 2 per cento nel 2019 e la polvere varietà di tè in calo bruscamente del 8 per cento. L'afflusso di giocatori globali con varianti di tè biologico e un aumento della domanda di tè alle erbe ha sollevato preoccupazioni per i commercianti di tè.

L'uso di batteri endofitici nelle piantagioni di tè dovrebbe avvantaggiare il mercato indiano del tè.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook