14:23 02 Giugno 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

WhatsApp festeggia i suoi 'primi' 2 miliardi di utenti nel mondo, lo riferisce la società di Facebook Inc. L'applicazione di messaggistica più usata al mondo continua a stupire.

“Siamo estremamente felici di annunciare che da oggi WhatsApp supporta più di due miliardi di utenti in tutto il mondo”.

Con queste parole il team dell’applicazione di messaggistica più popolare al mondo ha annunciato di avere raggiunto l’importante traguardo di utenti mai prima d’ora raggiunto da un altro applicativo simile.

Madri e padri possono controllare i loro figli, e fratelli e sorelle possono condividere momenti importanti, così come i colleghi di lavoro possono collaborare tra loro e le aziende possono connettersi con i loro clienti. Mentre gli amanti possono darsi appuntamenti segreti per il giorno di San Valentino.

Questo è quanto consente di fare oggi WhatsApp, che in futuro potrebbe anche aprirsi ai pagamenti come in via sperimentale viene fatto in India. L’applicazione cinese concorrente WeChat già da anni consente agli utenti di usare la stessa applicazione per effettuare acquisti e per scambiarsi denaro.

Da questo punto di vista sappiamo che Facebook Inc., a cui WhatsApp appartiene, ha allo studio una propria moneta digitale (Libra) che potrebbe un giorno rivoluzionare il modo in cui usiamo il denaro.

La protezione dei dati

Il team di WhatsApp pone molta attenzione anche alla protezione dei dati, tema cruciale per una applicazione che delle persone raccoglie i segreti più intimi. La crittografia su WahtsApp, ribadisce l’azienda, è per impostazione predefinita end-to-end. Le informazioni inviate via WhatsApp non possono essere violate perché protette da una crittografia forte contro hacker e criminali. I messaggi, inoltre, sono conservati solo sul telefono dell’utente e non vi è modo per persone terze di leggere quello che egli ha scritto.

Le applicazioni terze per WhatsApp

WhatsApp può essere arricchito anche con applicazioni terze come Whats Tracker che permette di sapere quando una persona è on line. Si tratta di un monitoraggio specifico delle singole persone che entrano ed escono da WhatsApp, da cui si riceverà una notifica automatica.

Wamr, invece, permette di scoprire il contenuto dei messaggi cancellati.

Mentre Unseen permette al suo utilizzatore di essere un fantasma su WhatsApp e di poter controllare i messaggi anche senza risultare online.

Maneggiare sempre con cure le applicazioni terze che “mettono bocca” in WhatsApp, non si può mai sapere cosa sono in grado di carpire dei nostri pensieri segreti condivisi.

Correlati:

Ecco perché WhatsApp non viene più utilizzato dai funzionari delle Nazioni Unite
Whatsapp, secondo il fondatore di Telegram il backup dei file in cloud sarebbe rischioso
Whatsapp, 3 nuove funzioni segrete da non perdere: c'è anche la modalità incognito
Tags:
whatsapp
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook