Il candidato alla presindeza Maxim Suraykin, capo del movimento politico Comunisti di Russia

Maxim Suraykin: in avanti per il luminoso passato sovietico

© Sputnik . Evgeny Biyatov
Elezioni Presidenziali in Russia - 2018
URL abbreviato
0 102

Nel 2010 ha diretto il movimento politico "Comunisti di Russia", che lo ha candidato alle presidenziali del 2018.

Biografia: Maksim Suraykin è nato nel 1978 a Mosca, con una laurea in Storia. Dopo l'università ha creato e per 10 anni ha gestito un'azienda per la riparazione di apparecchiature informatiche. Ha lavorato come docente della cattedra di management dell'Università Statale di Mosca delle Ferrovie. Autore di numerosi articoli e pubblicazioni scientifiche. E' in politica dal 1996. E' stato nel Partito Comunista Russo. Nel 2010 ha diretto il movimento politico "Comunisti di Russia", che lo ha candidato alle presidenziali del 2018.

Programma di politica interna: il programma elettorale del candidato Maxim Suraykin, secondo le sue parole, è di fatto "l'intero complesso delle misure per il rilancio dell'economia socialista." Per esempio, nel caso salga al potere, i "Comunisti di Russia" promettono di nazionalizzare il sistema bancario e le industrie strategiche. Inoltre promettono di risolvere la differenza di retribuzione tra un operaio e il direttore della società con un livello non oltre cinque volte superiore. Il candidato presta particolare attenzione alla lotta contro la corruzione. Nel programma si osserva che bisogna introdurre in Russia un istituto per la confisca delle ricchezze acquisite illegalmente e ricreare i comitati di controllo popolare sui flussi finanziari delle imprese.

Programma di politica estera: In politica estera i "Comunisti di Russia" credono al patriottismo. Il nucleo principale della politica estera dovrebbe essere la "difesa degli interessi dei lavoratori." Nel partito hanno anche parlato della necessità di ristabilire "un'alleanza difensiva di Stati antimperialisti sul modello del Patto di Varsavia."

Tags:
Elezioni presidenziali Russia 2018
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik