19:48 28 Marzo 2017
    Vladimir Putin e Benjamin Netanyahu

    Putin a Netanyahu: le accuse che fai all’Iran risalgono al secolo V a.C. (fatti curare)

    © Sputnik. Michael Klimentyev
    Punti di Vista
    URL abbreviato
    635933654

    Il presidente russo Vladimir Putin ha consigliato al premier israeliano, in visita a Mosca, di lasciare da parte le sue vecchie accuse contro l’Iran e di focalizzare la sua attenzione all’attualità.

    "Le sue affermazioni si riferiscono al secolo V a. C. ma da allora il mondo è cambiato, permettici di parlare di questo", ha enfatizzato il presidente russo, respingendo le accuse di Netanyahu contro l'Iran.

    Nel suo incontro avvenuto a Mosca, il premier israeliano ha sostenuto che, circa 2.500 anni addietro, l'Impero persiano cercò di distruggere il popolo ebraico ma non riuscì a farlo, ed adesso l'Iran, erede di quell' Impero, secondo Netanyahu, persegue ancora lo stesso obiettivo.

    Dopo aver sostenuto che Teheran ha annunciato apertamente i suoi piani rispetto a questo, Netanyahu ha anche accusato Teheran di voler estendere il suo dominio in Siria, motivo per cui ha richiesto un intervento di Putin rispetto a tale questione.

    Nonostante queste sue farneticazioni, il premier israeliano ha ricevuto da Putin l'invito a parlare dei veri problemi e delle crisi regionali esistenti nel mondo di oggi ed anche l'invito di aiutare a trovare una soluzione definitiva.

    Il premier israeliano era arrivato a Mosca appositamente per parlare concretamente con il mandatario russo della sua preoccupazione per il decisivo ruolo assunto dall'Iran e dai suoi alleati nella lotta contro il terrorismo nella regione della Siria.

    Si tratta della quarta visita del premier israeliano in Russia dall'inizio dell'intervento russo in Siria, iniziato nel Settembre del 2015 ed è prova della grande importanza che viene data alla situazione in Siria dal regime di Israele.

    Nel Gennaio passato, Netanyahu, impossibilitato ad affrontare apertamente il potere dell'Iran e la sua influenza nella regione, aveva chiesto udienza al nuovo presidente Donald Trump ed aveva richiesto a questi di ottenere l'appoggio degli USA.

    Nota: Netanyahu non si da pace: la sua ossessione paranoica contro l'Iran lo spinge a parlare con tutti i grandi protagonisti della scena internazionale per cercare di coinvolgere anche questi nella sua ossessione anti iraniana. In particolare Natanyahu è preoccupato per il fatto che consiglieri militari iraniani e forze dell'Hezbollah libanese, in appoggio all'Esercito siriano, hanno sgominato i gruppi terroristi takfiri apertamente appoggiati da Israele.

    Nel frattempo sono state registrate delle importanti dichiarazioni ufficiali, sia da parte del governo della Siria che di quello dell'Iraq, con cui i premier di questi paesi hanno ribadito che, nell'eventuale ipotesi di una qualsiasi aggressione da parte di Israele, queste nazioni arabe si costituiranno in un fronte unico per contrastare e combattere il comune nemico.

    Il messaggio era diretto alle orecchie del premier israeliano e del suo bellicoso ministro, il superfalco Lieberman. Israele è avvisata che qualsiasi azione contro la Siria (o contro Hezbollah) troverebbe una decisa reazione da parte di quello che viene copnosciuto come l'Asse della Resistenza.

    Traduzione e nota: Luciano Lago

    Fonte: Controinformazione.info

    L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

    Correlati:

    Ambasciatore d'Israele a Mosca ringrazia la Russia per la cooperazione contro gli incendi
    “Propaganda palestinese”, Israele nega permesso di lavoro a Human Rights Watch
    Iran dichiara di voler creare un'alleanza con la Russia in Medio Oriente
    Arabia Saudita consiglia all'Iran di cambiare politica
    Tags:
    Hezbollah, Donald Trump, Benjamin Netanyahu, Vladimir Putin, USA, Israele, Siria, Russia, Iran
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik
    • robertoIn risposta belli corrado(Mostra commentoNascondi commento)
      belli corrado, interessante quello che racconti sui sommergibili israeliani. Hai qualche argomento in più da dirci?
    • belli corradoIn risposta roberto(Mostra commentoNascondi commento)
      roberto, Riguardo cosa,l'11 Settembre 2001???? o i 6 sommergibili Classe Dolphin che Israele ha ottenuto gratis dalla Germania??
    • robertoIn risposta belli corrado(Mostra commentoNascondi commento)
      belli corrado, riguardo l'11 settembre. Sapevo già che la Germania aveva praticamente regalato (per senso di colpa olocaustico?) i sommergibili che sono armati anche con missili nucleari. Grazie
    • belli corradoIn risposta Harald(Mostra commentoNascondi commento)
      Harald, Che Israele, l'america e l'inghilterra stanno girando attorno alla preda come gli squali per poi attaccarla è chiaro.....questi tre stati sono al fallimento totale e solo un guerra su larga scala potrà portarli fuori dai guai"sempre se vincono" , già qualche volta ho fatto notare che la Turchia è destinata a scomparire come stato unico, sarà balcanizzata , proprio perchè la scintilla che farà avviare una terza guerra mondiale partirà da li, le farse che stanno facendo i testa di minkia della NATO e del Pentagono sono state pianificate sin dalla fine della seconda guerra mondiale, Kosovo, Macedonia, Serbia, si trovano in questo periodo sotto il tiro della NATO e vengono istigate per creare caos nei Balcani al fine di farli entrare sotto il loro protettorato come territorio americano , la Turchia di Erdo il Cane stà al gioco perchè gli hanno promesso di espandersi occupando buona parte della Siria , solo che dopo aver eseguito gli ordini dei loro Padroni "B'nai B'rith= Rothschild, saranno a loro volta presi di mira dalla NATO, da notare la negazione da parte della Germania e dell'Olanda di far entrare nei loro paesi elementi politici turchi , qualcosa è sfuggita di mano all'Elite, presumo che a breve ci saranno disordini di notevoli dimensione in quei due paesi, poi ricominceranno a inondare l'europa di tagliagole sotto le spoglie di Immigrati-

      Saluti
    • HaraldIn risposta belli corrado(Mostra commentoNascondi commento)
      belli corrado, Siamo esseri liberi per natura e non piace a nessuno essere sottomesso....quindi se hai le possibilità ti ribelli altrimenti le buschi e zitto (come succeso sin'ora)....in questo contesto geopolitico pare che la parte che dovrebbe subire l'oppressione.... abbia raggiunto se non superato in tecnologia e armi la controparte....e quindi come un'usanza che si rispetti ci saranno sconfitti e vincitori che segneranno le sorti il destino dell'umanità negli anni a venire.
      Il tutto è una fotocopia perfetta della spietata legge della giungla.
      Saluti
    • lotharioIn risposta straker(Mostra commentoNascondi commento)
      "la terra non appartiene a loro" -

      straker, temo che l'intera questione andrebbe ribaltata: si può essere davvero antisionisti solo se ci si libera definitivamente del dio degli ebrei.
      Cristiani e musulmani, infatti, si ostinano ad adorare lo stesso "dio di Abramo" degli ebrei; e da quel dio vendicativo ed intollerante hanno ereditato lo stesso razzismo che gli ebrei hanno verso i "goym": i cristiani lo hanno riservato ai "pagani" e ai "non credenti", i musulmani agli "infedeli"; ma sia cristiani che musulmani hanno sterminato e ucciso in nome di quel dio che, con la barba o con il turbante, è rimasto sempre lo stesso dio intollerante e razzista che gli ebrei avevano inventato per sé, per la propria "razza eletta".
      Che quei luoghi appartengano agli ebrei lo ripetono settimanalmente i cristiani nelle loro letture; come ripetono, senza neppure capirne il significato, parole ebraiche: osanna, alleluja...
      Bisogna restituire agli ebrei la loro terra e la loro capitale Gerusalemme; bisogna disfarsi del loro dio, dei loro "patriarchi", della loro "bibbia", e del loro congenito razzismo, che divide l'Umanità in una parte "eletta" e degna di salvezza, ed in un'altra che merita solo di essere schiavizzata o sterminata.
      Solo così si potrà pretendere che gli ebrei tornino, TUTTI, in Israele, e tolgano finalmente le loro grinfie dal Mondo.
      L'Iran era un grande paese ed un grande popolo, anche prima dell'islam; lo è rimasto oggi che è una "repubblica islamica", e lo resterebbe anche senza l'islam.
      Un saluto.
    • lotharioIn risposta Harald(Mostra commentoNascondi commento)
      Harald, mi permetto di "sbroccare" ogni tanto solo perché so che quello che scriviamo qui, per fortuna, non ha conseguenze sul resto dell'Umanità.
      Capisco invece che uno come Putin debba contare ogni volta fino a 1000, e non sempre può dire quello che ci piacerebbe sentire.
      p.s. Speriamo che ce l'abbia lui una via d'uscita...
      Saluti
    • HaraldIn risposta lothario(Mostra commentoNascondi commento)
      lothario, te la racconto come me la ricordo ....
      Un giorno quando Putin era un ragazzetto....vide un gruppetto di ragazzi che picchiarono un suo amico....lui non si intromise perche sapeva benissimo che le avrebbe prese anche lui....fece un'altra cosa....aspettò il capo della cricca sotto casa e poi vendicò l'amico
      gonfiandolo di bastonate.

      Ecco a me basta questo particolare a farmi fidare di lui.
      Un saluto
    • fabioIn risposta belli corrado(Mostra commentoNascondi commento)
      belli corrado, ciao, allora sei sicliano! (minkia).
    • strakerIn risposta lothario(Mostra commentoNascondi commento)
      lothario, nella sostanza siamo d'accordo, ma ci sono delle osservazioni da fare.
      Senza allungarmi sul cristianesimo (che considero una religione da "esportazione" e, nella sua forma cattolica, ancora più ingannevole dell'ebraismo in quanto conduce il gregge direttamente nelle fauci dei lupi senza difendersi) e dell'islamismo (che in mancanza di un contatto "fisico"con il dio come per ebrei e cristiani, basa tutta la sua ragione di esistere nella "quantità" dei fedeli e quindi nell'uso spasmodico e violento del sistema del proselitismo) il dio cruento, extraterrestre, principe del male, degli ebrei sembrerebbe ad un certo punto essere scomparso.
      Infatti, in mancanza di notizie da parte di quel dio, gli ebrei si misero ad chiederne il ritorno (messia), tant'è che ben 13 profeti ne anticiparono le gesta, perchè avevano bisogno di eliminare un nuovo nemico (Roma) che era ancora più potente dei precedenti (assiri ed egiziani).
      Sappiamo tutti la "storia" di Gesù e la delusione degli ebrei ortodossi (non era il messia "trionfatore", anzi era un nemico come gli altri) che rimasero con le pive nel sacco.
      Fu in quel momento che emerse il lato malefico dell'ebraismo (il marchio di caino) per il quale gli ebrei si sarebbero fatti giustizia da soli se proprio quel dio antico (probabilmente morto: gli extraterrestri non sono immortali) non voleva saperne di tornare e darsi da fare.
      Rabbini invasati misero per iscritto in un libro, il Talmud, tutti i principi e le regole da osservare per un popolo che, così imbrigliato mentalmente, avrebbe esso stesso costituito il surrogato in terra di quel dio.
      In altre parole, se da una parte Gesù è "divino" perchè figlio di quel dio antico (in realtà non è lo stesso), l'intero popolo ebraico è a sua volta "divino" (nel senso che tutto gli è permesso) in quanto figlio "morale" (eletti) del dio.
      Questa equazione per cui gli eletti sono essi stessi la "manifestazione" del dio in terra è pertanto sancita dal Talmud e la relativa perversa logica applicativa prende il nome di "talmudismo": nei tempi recenti il "sionismo" è diventato il braccio armato secolare del talmudismo.
      Quindi non c'è bisogno di andare ad indagare sul dio originario, ma semplicemente smascherare e gettare al rogo il talmud e smantellare quelle scuole rabbiniche che fanno del talmud lo strumento per gli ebrei di adorazione di sè stessi.
      Questo secondo me è l'essenza del problema che dopo ben due millenni ancora richiede una "soluzione".
    • belli corradoIn risposta roberto(Mostra commentoNascondi commento)
      roberto, Per chi rimane informato la questione dell'11 settembre 2001 non è tanta difficile da capire, nel 2001 l'america era fallita ,con lei anche i Rothschild e i Rockefeller , fallita l'america fallivano anche le due famiglie di criminali sopra citate, il 2013 non era lontano , nel 2013 sarebbe scaduto il mandato per il controllo dalla Federal Reserve e quindi anche il mandato di poter stampare dollari a bizzeffa, l'unica possibilità che hanno avuto era quella di fabbricare una False Flag direttamente in USA e di grandi dimensioni "la seconda Pearl Harbour" , furono scelte le due torri gemelle perchè erano il simbolo trainante dell'america capitalista ed Imperialista, da allora sono state sferrate guerre contro Stati inermi e quasi inermi che non avevano alcune intenzioni di attaccare militarmente l'america, i Rothschild ...essendo i padroni in assoluto dello stato canaglia Israele e quindi anche dell'esercito ,compresi tutte le agenzie dei servizi segreti israeliani, dettero l'incarico a Netanjiahu ,che... in breve termine e con l'aiuto dei confratelli dell'Arabia Saudita che finanziarono il tutto ,inscenarono l'attacco con degli aerei alle due torri , ma non erano aerei ,erano missili Cruise che gli americani stessi avevano consegnato agli Israeliani e montati su un sommergibile della classe Dolphin che la Germania gli aveva regalato , il colpo finale alle due torri venne dato con due Mini Nuke "due piccole bombe Nucleari piazzate nei sotterranei delle torri (vedasi fungo uscire dall'alto delle torri ) che mai e poi mai potevano fisicamente polverizzarsi in quel modo ,gli agenti del Mossad che ballavano dopo la distruzione delle torri ...e tante altre prove che ancora oggi vengono tenute nascoste .

      www.youtube.com/watch?time_continue=7&v=K3XUgGIOv1Q

      un altro filmato aggiornato è stato cancellato da youtube

      nel filmato sotto si può notare l'esplosione avvenuta da sotto le torri che le ha polverizzate:

      www.youtube.com/watch?v=UXv4hY0etcg

      Saluti
    • avatar
      cristina
      concordo con PUTIN
    • Pompili
      Signor Vladimir Vladimirovič Putin...
      ...chapeau!
      Prerogativa di chi ha le palle...
      ...stenderti con due parole!
    • PompiliIn risposta lothario(Mostra commentoNascondi commento)
      Signor lothario, uno dei due pollici versi è il mio ed ora glie lo "motivo":
      innanzitutto Nostro Signore è vero che è lo stesso Dio che "ERA" degli ebrei, ma con la Sua incarnazione in Gesù Egli disse loro che il loro modo di adorarlo non era più in Comunione con Lui, da qui infatti che i primi cristiani siano stati ebrei, in quanto capirono che Dio voleva ciò ( mi perdoni l'esemplificazione, ma non sono un teologo).
      Poi, per giustizia storica, mi può citare uno sterminio effettuato dai cristiani? E poi riguardo ai pagani, lei è sicuro che siano stati i cristiani a perseguitarli e non il contrario?
      Le auguro una buona serata
      Marco
    • lotharioIn risposta Pompili(Mostra commentoNascondi commento)
      "mi può citare uno sterminio effettuato dai cristiani? " -

      Pompili, non so se scherza o dice sul serio. Papa Giovanni Paolo II ha chiesto pubblicamente perdono agli indios sudamericani per le stragi e la scomparsa di intere civiltà.
      Per i bianchi che li conquistarono "con la spada e con la croce", gli indios erano "mezzi animali", esattamente come, per gli ebrei, i non ebrei sono "animali parlanti".
      Il dio "di Abramo" è un dio razzista e violento.
      La "Pietas" che, tra le religioni abramitiche, si trova SOLO nel vangelo, NON è affatto una virtù "biblica", ma ROMANA, e prima ancora greca; è finita nel vangelo attraverso san Paolo, che era di origine greca, ma non appartiene in nessun modo a quel vendicativo dio mediorientale che strappa occhi e denti, che autorizza il "popolo eletto" a sottomettere e bombardare i "goym", e che l'islam ha reso un vessillo di battaglia permanente.
    • PompiliIn risposta lothario(Mostra commentoNascondi commento)
      Se è per questo Wojtyla chiese scusa anche agli ebrei...
      Ora, lungi da me il voler giustificare l'invasione ispanica del sud America, ma cosa centra la Fede con ciò che fatto degli eserciti? Lei nel Vangelo trova qualche riferimento a ciò? Forse potrà trovarlo nel Corano o nella Torah, ma non nel Vangelo. Per cui cosa c'entra Nostro Signore, si è vero, nel Vecchio Testamento era un pò "rude" ma bisogna considerare i tempi, credo che ci sia un discorso molto articolato da fare, ma rimane il fatto che bisogna considerare i tempi. Tenga a mente anche, che i popoli amerindi non fecero una bella impressione agli spagnoli ( lei potrebbe rispondere, giustamente, che potevano rimanere a casa loro) vedendo i sacrifici umani a ritmi industriali. Per il resto sono "grandemente" d'accordo con lei sulla questione della Pietas.
      Le auguro una serena nottata.
      Marco
      PS:ma San Paolo di Tarso ( Saulo) non era mica un ebreo?
    • lotharioIn risposta Pompili(Mostra commentoNascondi commento)
      "Wojtyla chiese scusa...ma cosa c'entra la fede con ciò che hanno fatto degli eserciti?"

      Pompili, in due sole righe Lei è riuscito a contraddirsi e a contraddire anche Wojtyla: lo chieda a lui, perché la chiesa si è sentita in dovere di scusarsi.
      Io posso solo concludere che se gli ebrei sono un popolo di disturbati mentali che ha inventato un dio violento e razzista per giustificare le proprie malefatte, ci sono dei folli COMPLETI, (cristiani e musulmani), che pretendono di avere a tutti i costi quel dio per sé stessi: vogliono essere, senza esserlo, i discendenti di "Abramo", e di "Isacco"; vogliono raccontarsi nelle loro letture domenicali fatti ebraici di tremila e quattromila anni fa, ma al contempo vogliono sentirsi PIU' vicini degli stessi ebrei al dio INVENTATO dalla fantasia malata dagli ebrei.
      Una vera orgia di fanatismo, che non a caso nei secoli ha prodotto e continua a produrre morte e distruzione, in qualsiasi declinazione confessionale.
      p.s. San Paolo era un ebreo ellenizzato, "folgorato" dal sole del deserto siriano, e sostanzialmente inventore di una religione che ha rivenduto il dio degli ebrei in tutto il Mondo (nel cinquecento persino a pagamento, con regolari versamenti in cambio dei quali si otteneva il "certificato di indulgenza"; ma anche questo non è scritto nel vangelo, e quindi per i "veri cristiani" NON ESISTE).
    • Pompili
      La prego di scusarmi, l'errore l'ho commesso io nel replicare al suo commento. Non possono confrontarsi un non credente con un credente su questi argomenti...
      Mi creda, mi scuso ancora....
      La saluto
      Marco
    • lotharioIn risposta Pompili(Mostra commentoNascondi commento)
      Pompili, non ha nulla di cui scusarsi.
      Lei ed io siamo entrambi persone rispettose del prossimo e dell'assoluto; ed è la nostra genetica romana "pietas" che ci fa essere così, anche se lei è convinto, poiché l'ha trovata nel vangelo, che essa venga da lì.
      Le auguro di continuare comunque, in nome di quello che più le piacerà, in questa sua "virtuosa" disposizione d'animo.
      E la ringrazio di aver motivato il suo pollice verso.
      Chi ha messo l'altro non è stato altrettanto rispettoso.
    • avatar
      Sirius
      La verità dei fatti dimostra il contrario: il governo israeliano in associazione col Mossad rappresenta una minaccia alla pace e alla stabilità dell'intero pianeta terra!Infatti Israele è l'unica nazione al mondo che agisce impunita massacrando il popolo palestinese quotidianamente così come in passato effettuando attacchi su vasta scala che portato MIGLIAIA DI MORTI E DISTRUZIONE DI INFRASTRUTTURE.Lo stesso discorso vale per le continue violazioni territoriali effettuate da Israele su Siria e Libano.E' risaputo che continuamente gli israeliani hanno attaccato militarmente l'esercito siriano che combatte l'ISIS ,per giunta,guidato dall'israeliano SHIMON ELLIOT alias Al-Bagdadi,come pure ha lanciato missili su varie caserme e depositi di armi dell'esercito siriano.Colloquiare con un criminale di guerra come Netanyahu è tempo perso.
    Mostra nuovi commenti (0)