14:45 16 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
0 22
Seguici su

Palazzo Chigi ha comunicato la trasmissione alle Camere del piano, che prevede un "ambizioso progetto" di quattro riforme su giustizia, pubblica amministrazione, concorrenza e semplificazioni.

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza contiene un corposo pacchetto di riforme riguardanti gli ambiti della pubblica amministrazione, della giustizia, della semplificazione normativa e della concorrenza.

La riforma della Giustizia, in particolare, ha come obiettivo la riduzione della durata dei processi. Lo ha reso noto Palazzo Chigi.

"La riforma della giustizia interviene sull’eccessiva durata dei processi e intende ridurre il forte peso degli arretrati giudiziari", si legge nel comunicato. "Il Piano prevede assunzioni mirate e temporanee per eliminare il carico di casi pendenti e rafforza l’Ufficio del Processo", è specificato.

Per ridurre il carico sui tribunali sono previsti inoltre interventi di revisione del quadro normativo e procedurale, come ad esempio un aumento del ricorso a procedure di mediazione e interventi di semplificazione sui diversi gradi del processo.

L' "ambizioso progetto" di riforme servirà a facilitare l'attuazione del piano, contribuirà alla modernizzazione del Paese e all’attrazione degli investimenti.

Con la riforma della pubblica amministrazione si cercherà di superare il problema del turn over generazionale, scarso investimento sul capitale umano e bassa digitalizzazione. Gli interventi sulla semplificazione e a tutela della concorrenza contribuiranno a modernizzare il Paese.

Palazzo Chigi ha comunicato questa domenica la trasmissione del documento alle Camere dove arriverà "aperto" a possibili modifiche per essere inviato il 30 aprile a Bruxelles.

Tags:
Mario Draghi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook