14:19 15 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
565
Seguici su

Il consigliere Luca Marsella ha annunciato che CasaPound ha intenzione di partecipare ad altre manifestazioni in favore delle riaperture nel corso delle prossime settimane.

Con un'intervento di Luca Marsella in conferenza stampa fuori da Montecitorio, CasaPound ha difeso le manifestazioni per le riaperture alle quali il movimento ha preso parte in questi giorni, la più importante delle quali ha avuto luogo proprio davanti al parlamento.

"Bisogna rispettare la verità dei fatti, i giornalisti in questi ultimi giorni non lo hanno fatto. Il mio non è un attacco alla stampa, ma il mondo dell’informazione deve sforzarsi di capire cosa rappresenta CasaPound aldilà dei pregiudizi. Negli scorsi giorni siamo scesi in piazza solamente per manifestare. Casapound non era lì per creare disordini o per tirare bombe carta", sono state le parole di Marsella.

Il consigliere del movimento di estrema destra ho sottolineato che l'iniziativa era stata concordata con #Ioapro e ha preannunciato che le manifestazioni continueranno anche nelle prossime settimane.

"Noi pensiamo che oggi l’unica soluzione sia aprire senza condizioni da subito. Ci auguriamo che durante la cabina di regia del governo Draghi che si terrà venerdì per parlare di riaperture, si potrà intravedere un po’ di luce. Se saranno fatti passi in avanti sarà merito anche di questa piazza e delle sue manifestazioni".

Le manifestazioni di CasaPound a Roma

Lo scorso 12 aprile CasaPound ha preso parte al sit-in non autorizzato di #Ioapro in Piazza Montecitorio a Roma. 

Diversi media hanno riportato che proprio in seguito all'arrivo dei manifestanti del movimento di estrema destra, si è assistito al lancio di petardi, bombe carta e fumogeni.

Le circa 500 persone presenti si sono poi rese protagoniste di tafferugli con le forze di polizia schierate in tenuta antisommossa.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook