13:15 09 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
220
Seguici su

L'UE ha un pacchetto pronto di misure, sanzioni comprese, contro la Turchia nel caso in cui non dovesse abbandonare la "posizione aggressiva" in varie questioni di rilevanza internazionale. Lo ha detto martedì il Ministro di Stato francese per gli Affari europei, Clement Beaune.

"[La Turchia deve] scegliere: ridurre l'escalation o mantenere questa posizione aggressiva; nel secondo caso l'Europa sarà pronta a rispondere. Abbiamo preparato una serie di misure, sanzioni comprese, che se necessario possono essere applicate", ha detto Beaune alla Camera bassa francese.

Il ministro ha sottolineato che, pur essendo pronta a proteggere i propri interessi, l'UE non cerca l'escalation e attende che Ankara "dica se è pronta a inviare segnali di allentamento".

Elencando le località che necessitano di una riduzione dell'escalation sotto l'influenza della Turchia, Beaune ha menzionato i conflitti in Libia e Siria, nonché le tensioni nel Mediterraneo orientale, a lungo un ostacolo nelle relazioni Bruxelles-Ankara.

"E abbiamo assistito ad altre operazioni nel Caucaso nelle ultime settimane", ha aggiunto.

Il diplomatico francese ha descritto il ritiro della Turchia dalla Convenzione di Istanbul sui diritti delle donne e la persecuzione dei dissidenti politici come "passi nella direzione sbagliata". Nello stesso tempo ha comunque detto che la Turchia ha recentemente inviato "segnali positivi" ritirando le sue navi dalle acque territoriali rivendicate da Grecia e Cipro e accettando di riprendere i colloqui con Atene e Nicosia.

Secondo il ministro il presidente francese Emmanuel Macron ha chiesto una rivalutazione delle relazioni con la Turchia al prossimo Consiglio europeo di giugno.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook