19:47 22 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
101
Seguici su

I lavoratori Amazon hanno scioperato per la prima volta lo scorso lunedì per avere maggiori diritti. Adesso il ministro del Lavoro ritiene necessario aprire un percorso di confronto fra le parti sociali.

Dopo lo sciopero dei lavoratori Amazon, la regolamentazione del settore diventa "un ambito nel quale si devono fare dei passi avanti", secondo il ministro del Lavoro Andrea Orlando, intervenuto questa mattina a Skytg24. 

L'obiettivo, ha detto il ministro, è quello di costruire delle "relazioni industriali" normali, con nuovi diritti e regole per il settore a partire da una modalità più avanzata di confronto fra le parti sociali. 

"La mia intenzione è quella di convocare sindacato e Amazon per definire un percorso di dialogo ordinato che porti dei risultati. C'è un gran bisogno di nuovo confronto che dia attraverso il meccanismo della contrattazione nuovi strumenti, nuovi diritti", ha spiegato il ministro del lavoro. 

Il primo sciopero di Amazon

Lo scorso lunedì 22 marzo i lavoratori di Amazon, la grande websoft company dell'e-commerce, hanno indetto uno sciopero di 24 ore. E' la prima volta che succede in Italia. 

Secondo le organizzazioni dei lavoratori, l’adesione alla protesta, che ha interessato i circa 40.000 lavoratori di tutta la filiera italiana dell’azienda, è stata pari al 75%, con punte del 90% in alcuni territori. Per il colosso di Seattle, invece, il tasso di adesione è stato inferiore al 10%.

Tags:
sciopero, Amazon, Lavoro, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook