03:26 11 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
486
Seguici su

L'introduzione dei certificati COVID-19 dà una speranza di tornare almeno parzialmente ad una vita normale nell'Unione Europea già in estate, ha affermato il segretario di Stato per gli Affari europei del Portogallo Ana Paula Zacarias.

Nella giornata di oggi si è svolta la videoconferenza informale dei ministri degli Affari europei. Il segretario di Stato Ana Paula Zacarias che rappresenta il Portogallo, paese che al momento detiene la presidenza semestrale nel Consiglio Europeo, ha affermato che Lisbona farà di tutto per purché il certificato digitale COVID-19 sia pronto entro giugno.

In una conferenza stampa a seguito della riunione Zacarias ha sottolineato che l'introduzione di un tale documento è "una delle priorità della presidenza portoghese".

"Ci dà un barlume di speranza che entro l'estate si possa iniziare ad avere un po' di normalità nella nostra vita", ha detto il segretario di Stato per gli Affari europei del Portogallo.

​Nella scorsa settimana il presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen ha annunciato l'introduzione del sistema di passaporti di vaccinazione da COVID-19 sul territorio europeo. Infatti il documento, denominato Digital Green Certificate, indicherà lo stato di salute del portatore, se questi abbia di recente effettuato la vaccinazione, se abbia ricevuto un test di negatività al coronavirus, o se sia recentemente guarito dal Covid e quindi abbia sviluppato i relativi anticorpi.

In precedenza il ministro degli Esteri della Repubblica Ceca Tomas Petricek aveva affermato che il certificato sarà "uno strumento che assisterebbe ai viaggi turistici e di lavoro all'interno dell'UE".

Dopo aver ottenuto il via libera della Commissione Europea il progetto del certificato deve essere approvato dal Consiglio UE e dal Parlamento Europeo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook