21:46 11 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
131620
Seguici su

Il presidente del Parlamento Europeo David Sassoli ha definito inaccettabili le sanzioni contro eurodeputati ed enti dell'UE.

Continua la contrapposizione tra Europa e Cina dopo la presa di posizione di Bruxelles sul rispetto dei diritti umani nello Xinjiang. Il presidente del parlamento europeo David Sassoli ha sottolineato le mosse di Pechino avranno una risposta.

"Sanzioni della Cina a eurodeputati, a sottocommissione Diritti Umani e a organi UE sono inaccettabili e avranno conseguenze", ha scritto Sassoli in un post su Twitter.

Ad avviso del presidente del Parlamento Europeo, le restrizioni nei confronti di deputati e organi del Parlamento Europeo sono state introdotte da Pechino "per opinioni espresse nell’esercizio della loro funzione democratica".

"I diritti umani sono irrinunciabili", ha aggiunto Sassoli.

Nella giornata di oggi il ministero degli Esteri della Cina ha annunciato di aver imposto le sanzioni nei confronti di dieci cittadini dei paesi dell'UE, tra cui anche deputati del Parlamento Europeo, nonché quattro enti europei. Si tratta di una misura di ritorsione contro le sanzioni dell'UE contro Pechino per violazione dei diritti umani nello Xinjiang.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook