00:53 11 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
3229
Seguici su

Giorgia Meloni trasforma Fratelli d'Italia in un partito di accoglienza per ex Movimento 5 Stelle e annunciano che stanno facendo selezione: presto nuovi ingressi.

L’emorragia infinita nel Movimento 5 Stelle non si arresta, altri tre parlamentari dicono addio a Beppe Grillo e bussano alla porta di Giorgia Meloni che li accoglie in Fratelli d’Italia.

I nomi dei “cittadini” passati a destra sono: Massimiliano De Toma, Rachele Silvestri e Tiziana Drago.

Ieri i tre parlamentari avevano anticipato la loro intenzione di cambiare bandiera partitica e oggi si sono presentati alla conferenza stampa con i capigruppo di Fratelli d’Italia della Camera e del Senato.

Il responsabile organizzazione del partito di Fratelli d’Italia, Giovanni Donzelli, anch’egli presente alla conferenza stampa, ha affermato che la scelta è di “ideali” in cui si crede e di “battaglie” che si vogliono condurre, perché “per convenienza non si va con l’unica forza di opposizione”.

Fratelli d’Italia incassa così tre voti preziosi in Parlamento, mentre la Legislatura si avvia al giro di boa.

I capigruppo di Fratelli d’Italia ci tengono a precisare che non è nel loro stile fare campagna acquisti e motivano questa acquisizione di parlamentari così:

“Non crediamo al progetto di questo governo e non ci credono tanti parlamentari che hanno scelto di combattere con noi dall’opposizione. Fratelli d’Italia è per tanti ma non per tutti”, sottolinea il capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida.

E poi precisa che sono giunte molte richieste di adesione a FdI, ma loro stanno effettuando una “scelta” e ha preannunciato che queste acquisizioni “non saranno le ultime”.

Tiziana Drago, in particolare, si è sin dall’inizio discostata dalla linea del suo ex partito e lo aveva dimostrato due anni fa partecipando al Family Day di Verona, a cui l’allora capo politico Luigi Di Maio aveva imposto il divieto di partecipazione.

Tags:
Giorgia Meloni, Politica Italiana
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook