19:00 14 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
54137166
Seguici su

In precedenza il presidente americano Joe Biden aveva dichiarato ad ABC News che la Russia avrebbe "pagato un prezzo" per la sua presunta ingerenza nelle scorse presidenziali, concordando con i giornalisti l'affermazione secondo cui Putin è un "assassino".

Vladimir Putin ha commentato l'altisonante affermazione di Joe Biden sulla presunta ingerenza russa nelle elezioni presidenziali del 2020, terminata con un attacco personale proprio contro il capo di Stato russo.

"Per quanto riguarda le dichiarazioni del mio omologo americano, ci conosciamo davvero personalmente, come ha detto. Cosa gli risponderei? Gli direi: stia bene! Gli auguro buona salute", ha detto il presidente russo, sottolineando di non scherzare o fare ironia.

Ha inoltre notato che le persone proiettano sempre sugli altri ciò che pensano di se stesse.

"Ci sono stati molti eventi difficili, drammatici e sanguinosi nella storia di ogni nazione. Ma quando valutiamo altre persone, quando valutiamo altri stati, altri popoli, ci guardiamo sempre allo specchio. Ci vediamo sempre lì", ha detto Putin.

Secondo il presidente, la classe dirigente americana si è formata nell'epoca della conquista del continente da parte degli europei, "connessa all'eliminazione della popolazione locale, ovvero il genocidio diretto delle tribù indiane".

Putin ha sottolineato che gli Stati Uniti dovranno tenere conto degli interessi russi.

"Gli Stati Uniti e la leadership statunitense in generale cercano di avere determinate relazioni con noi, ma solo in aree che sono di loro interesse e solo alle loro condizioni. Sebbene pensino che siamo la stessa cosa, siamo un popolo diverso. Abbiamo codici genetici, culturali e morali diversi... Dovranno convivere con questo nonostante tutti i tentativi di ostacolare il nostro sviluppo. Indipendentemente da sanzioni e insulti, dovranno conviverci", ha detto Putin.

In precedenza oggi il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov aveva qualificato i commenti di Joe Biden sul presidente russo Vladimir Putin come "dichiarazioni pessime" e ha osservato che la Russia presume che l'inquilino della Casa Bianca certamente non cerca di ricucire i legami ormai logori tra le due potenze.

"Non voglio fare commenti lunghi sul tema. Dirò solo che queste dichiarazioni del presidente Usa sono pessime. Chiaramente non vuole migliorare i rapporti con il nostro Paese, lo considereremo come una premessa", le parole di Peskov pronunciate ai giornalisti.

Ricordiamo che a seguito delle pesanti dichiarazioni di Biden contro la Russia e il suo presidente, Mosca ha convocato per consultazioni in patria l'ambasciatore russo negli Stati Uniti Anatoly Antonov. 

Le parole di Biden sono arrivate ieri a commento di un rapporto dell'intelligence statunitense declassificato, secondo cui il presidente Putin aveva autorizzato "operazioni di influenza" per screditare il candidato democratico durante le scorse elezioni presidenziali a vantaggio di Donald Trump.

Secondo i media americani, gli Stati Uniti potrebbero applicare nuove sanzioni contro la Russia per questa presunta ingerenza elettorale già a partire dalla prossima settimana.

Tags:
Joe Biden, Vladimir Putin, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook