21:52 11 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
5417
Seguici su

Il primo ministro bulgaro Boyko Borisov ha affermato che l'amministrazione dell'Unione Europea ha raccomandato ai paesi membri di astenersi dall'acquisto di vaccini anti-COVID sviluppati in Russia e Cina e comprare i farmaci occidentali.

Il premier bulgaro ha dichiarato in una conferenza stampa sugli esiti del vertice tra i capi di governo di Austria, Slovenia, Repubblica Ceca e Bulgaria che Bruxelles ha suggerito ai paesi membri dell'UE di acquistare i vaccini anti-COVID occidentali, rifiutando quelli sviluppati in Russia e Cina.

Borisov ha raccontato che i capi di Stato e governo dell'UE inizialmente si erano messi d'accordo sull'equa distribuzione di vaccini pro capite nell'Unione. Tuttavia, in seguito è emerso che la sorte delle consegne è stata decisa dal Comitato direttivo dell'UE sui vaccini.

I medici di San Marino con il vaccino russo Sputnik V
© Foto : Istituto per la Sicurezza Sociale di San Marino / Andrea Costa
"Abbiamo ordinato diversi milioni di dosi dei vaccini a noi proposti, ma nessun produttore rispetta i propri obblighi contrattuali", ha detto Borisov.

"Noi tutti abbiamo iniziato ad usare i vaccini contemporaneamente. Ci hanno detto che i paesi dell'UE dovrebbero rifiutare vaccini cinesi e russi e che noi dovremmo acquistare vaccini AstraZeneca, Pfizer, Johnson & Johnson e Moderna", ha osservato il premier bulgaro, parlando alla conferenza stampa a Vienna.

Strategia a due velocità

Ad avviso del politico bulgaro, stando così la situazione a maggio alcuni paesi europei potrebbero aver completato l'immunizzazione mentre altri saranno indietro.

Lo scorso 12 marzo il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha denunciato "la distribuzione non uniforme" dei vaccini tra i paesi membri dell'UE. In seguito Austria, Repubblica Ceca, Slovenia, Bulgaria e Lettonia hanno invitato Bruxelles ad organizzare una riunione dei leader dell'UE sulla distribuzione non uniforme dei vaccini tra i paesi europei. Una lettera con tale richiesta è stata inviata alla presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen e al presidente del Consiglio Europeo Charles Michel.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook