03:33 11 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
14520
Seguici su

La Commissione Europea adotterà la proposta riguardo all'introduzione dei certificati digitali COVID-19 mercoledì, ha affermato un portavoce della Commissione in un briefing.

Mercoledì, il collegio dei commissari "approverà la raccomandazione per i certificati digitali verdi", ha dichiarato.

Intanto, il portavoce ha ribadito che la Commissione Europea non definisce il documento proposto come "passaporto vaccinale". La scorsa settimana il commissario UE alla giustizia Didier Reynders ha spiegato che il certificato non serve solo per segnare le vaccinazioni.

Il ministro degli Esteri della Repubblica Ceca Tomas Petricek è stato il primo a dichiarare che tale documento era in preparazione da parte dei paesi membri dell'Unione Europea.

La commissaria UE agli affari interni, Ilva Johansson aveva annunciato in precedenza che la Commissione Europea avrebbe proposto un progetto di certificati digitali, contenenti informazioni di tre tipo:

  • l'avvenuta vaccinazione contro il COVID-19
  • presenza di anticorpi all'infezione 
  • test PCR negativo

Allo stesso tempo, Johansson ha sottolineato che si tratta della vaccinazione con i preparati il cui uso è stato autorizzato dall'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA).

La Commissione Europea ha osservato che l'introduzione di questi certificati non dovrebbero diventare causa di ulteriori restrizioni agli spostamenti all'interno dell'UE: anzi, sono volti a facilitare i viaggi tra i paesi dell'Unione.

Anche Tomas Petricek aveva affermato che il certificato sarà "uno strumento che assisterebbe ai viaggi turistici e di lavoro all'interno dell'UE".

Non è tutto

Dopo il via libera atteso mercoledì, per ottenere una valenza giuridica la proposta della Commissione Europea deve essere approvata in altre due sedi:

  • Consiglio UE
  • Parlamento Europeo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook