19:35 22 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Riunito a Sirte, il Parlamento ha votato per la fiducia al nuovo governo ad interim, che dovrebbe amministrare il Paese nordafricano fino alle prossime elezioni politiche di dicembre.

I deputati libici hanno accordato il voto di fiducia al nuovo governo, nella speranza che contribuisca ad unire il Paese nordafricano diviso e distrutto dalla guerra civile dopo la caduta di Gheddafi per traghettarlo alle elezioni politiche alla fine dell'anno.

Il governo del nuovo premier Abdul Hamid Dbeibah entra in sostituzione delle due amministrazioni rivali indipendenti che finora hanno governato nella Libia del dopo-Gheddafi: il governo di accordo nazionale con sede a Tripoli e il Parlamento nella Cirenaica.

"Con questo voto è chiaro che i libici sono ora uniti", così ha espresso la sua soddisfazione il nuovo premier Dbeibeh in aula appena dopo il voto di fiducia, invitando i cittadini libici ad "aprire i cuori e dimenticare i rancori".

Il governo di Dbeibah comprende 33 ministri e due vice premier in rappresentanza di tutti i territori e comunità del Paese.

Il governo di transizione guiderà il Paese alle elezioni, previste per il 24 dicembre, secondo la roadmap mediata dall'Onu.

La situazione in Libia

La Libia è stata divisa tra due governi opposti sin dal rovesciamento e dall'assassinio del leader Muammar Gheddafi nel 2011. Le amministrazioni note come Governo di Accordo Nazionale (GNA) e l’Esercito Nazionale Libico (LNA) controllano rispettivamente l'ovest e l’est del Paese.

Tags:
crisi in Libia, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook