02:04 17 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
220
Seguici su

Tagli al ministero della Difesa britannico: la regina si vedrà privata degli aerei della RAF che aveva a sua disposizione per gli spostamenti.

La regina della Gran Bretagna sarà privata dei suoi velivoli e per lunghi viaggi userà l'aereo del primo ministro, riporta il giornale Daily Mail.

"La flotta ufficiale della regina sarà venduta a causa della riduzione dei finanziamenti per la difesa. La regina utilizzerà l'aereo di Boris Johnson dipinto con i colori della bandiera nazionale. Gli aerei usati dalla famiglia reale dagli anni '80, saranno ritirati dal servizio nell'aeronautica militare e la regina per la prima volta nel corso del suo regno rimarrà senza un aereo personale", afferma il giornale.

La famiglia reale usa quattro aerei regionali BAE-146 assegnati al 32° squadrone dell'aeronautica militare, che include anche un elicottero AW-109, che la regina continuerà a utilizzare per i viaggi all'interno del paese. I velivoli sono di stanza alla base di Northolt, a ovest di Londra.

Al momento il governo sta preparando una nuova strategia sulla politica estera e sulla difesa, che prevede la redistribuzione dei fondi destinati alla difesa e, in particolare, il taglio del personale militare di 10.000 persone, nonché il ritiro dal servizio di un numero di navi e aerei. La strategia, che, come previsto, sarà presentata il 16 marzo, prevede anche i tagli nella "squadriglia reale" dell'aeronautica militare britannica.
© Sputnik
La regina Elisabetta ed il Principe Filippo scendono dalla scaletta dell'aereo a San Pietroburgo nel 1994

Prima yacht, ora aerei

Nel 1997 la famiglia reale è stata privata dello yacht personale Britannia. Nel 1994 l'allora primo ministro John Major aveva avanzato i primi dubbi sul costo elevato dei lavori di manutenzione e tre anni dopo lo yacht è stato ritirato dal servizio. Al momento il Royal Yacht Britannia è ormeggiato nel porto di Leith a Edimburgo, è un museo aperto al pubblico.

La regina imbarca sull'"aereo-Brexit"

L'aereo, che Elisabetta II dovrà condividere con il premier, è stato dipinto con i colori della bandiera nazionale lo scorso anno sull'ordine di Boris Johnson. Il portavoce del primo ministro ha dichiarato che a tal fine sono state spese 900.000 sterline.

Dal 2016, il premier ed altri ministri britannici utilizzano l'Airbus A330 Voyager, convertito da un aereo cisterna militare in un aereo per le delegazioni ufficiali. L'aereo ha 58 posti nella prima classe, e il costo della sua ristrutturazione è stato di circa 10 milioni di sterline. Di stanza alla base Brize Norton, nell'Oxfordshire, era originariamente dipinto in grigio, il colore standard per l'aeronautica militare britannica, con la scritta Royal Air Force sui lati. Dopo essere stato convertito per l'uso da parte del governo, il Voyager ha conservato la capacità tecnica di rifornimento in volo.

Già essendo il ministro degli Esteri, Boris Johnson aveva affermato che gli sarebbe piaciuto avere un aereo-Brexit per poter volare per tutto il mondo e raccontare della strategia "Global Britain", promossa dal governo britannico.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook