10:03 14 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
9214
Seguici su

La provocazione del garante del M5S dopo l'ufficializzazione delle dimissioni di Zingaretti dal PD: "mi propongo per fare il vostro segretario elevato del partito democratico, mettete 2050 nel vostro simbolo".

Beppe Grillo prende spunto dalle dimissioni di Nicola Zingaretti, per lanciare una nuova provocazione destinata a far discutere: il garante del M5S si candida - ufficiosamente - a segretario del PD.

"Mi propongo per fare il vostro segretario elevato del partito democratico, mettete 2050 nel vostro simbolo, come sarà nel nostro prossimo con Conte, sarà 2050, invito tutti i partiti a mettere 2050 nel loro simbolo, facciamo un progetto in comune, ne usciremo in un modo straordinario", propone sul Blog delle Stelle. 

Non è la prima volta che Grillo avanza una proposta del genere. Adesso rinnova la proposta in un lungo articolo dal titolo "l'Elevata Supplica" pubblicato sul Blog delle Stelle e condiviso su Facebook. 

"Mi ero iscritto al Pd qualche anno fa, vi ricordate alla sezione di Arzachena, poi mi dettero indietro i soldi e la tessera e Fassino fece la sua premonizione dicendo: si faccia un partito", ricorda il fondatore del M5S .

"Poi vedo la situazione del partito democratico - prosegue - vedo la nostra, vedo una coalizione di forze antagoniste che devono governare insieme, capitanate da una personalità diciamo straordinaria come può essere Draghi, però tutto questo per la pandemia".

Le dimissioni di Zingaretti

"Va via una buona persona". Così Grillo commenta l'ufficializzazione delle dimissioni da segretario di Nicola Zingaretti, che ha già annunciato non lascerà il PD. 

"E’ nauseato un po’ da tutto come siamo un po’ tutti nauseati dalla politica, dai partiti", ipotizza. "Forse c’è un momento di riflessione, il Pd deve avere una narrazione deve avere un progetto: io non ho mai sentito parole come transizione, ecologia, energie rinnovabili, eppure sono tutte cose che sono sul piatto adesso".

Da qui la proposta di diventare il leader dei democratici. 

"Io vengo faccio il segretario elevato del vostro Pd, ma ve lo dico seriamente, mi iscrivo e portiamo avanti insieme, di là ci sarà Conte, di là ci sarà Salvini, ci sarà la Meloni, tutte le forze politiche dovranno convergere su questo progetto comune e così ne usciremo alla grande", prosegue.

"Quindi io vi invito, se mi invitate vengo, faccio il segretario, vi ripeto, del partito democratico elevato, ci mettiamo 2050 nel simbolo, io ci sto un anno, un annetto, Conte sta di là un annetto, parliamo con tutti e facciamo dei progetti comuni. Questa è l’idea che mi è venuta stanotte! Ecco perché non dormo - conclude - e quindi dovrò prendermi dei tranquillanti, grazie".

Nicola Zingaretti ha annunciato le sue dimissioni da segretario del Partito Democratico martedì 2 marzo, ufficializzandole con una lettera al presidente del PD Valentina Cuppi. 

Tags:
PD, Nicola Zingaretti, Beppe Grillo, M5S, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook