18:38 22 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
101
Seguici su

Il re emerito di Spagna Juan Carlos de Borbon ha pagato all'Agenzia delle Entrate spagnola (Agencia Estatal de Administración Tributaria) oltre quattro milioni di euro per saldare i propri arretrati sui redditi non dichiarati. Lo riporta oggi il giornale El Pais.

A dicembre l'ex sovrano aveva pagato alle autorità quasi 680.000 euro per gli anni fiscali 2016-2018. Come stabilito dagli inquirenti, il re ha ricevuto denaro dall'imprenditore messicano Allen Sangines-Krause tramite il colonnello dell'aeronautica militare messicana Nicolas Murga Mendoza, che svolgeva il ruolo di prestanome.

Il re emerito, tuttavia, non ha dichiarato questo guadagno.

La Procura ritiene che questi soldi siano stati utilizzati per pagare viaggi, alberghi e ristoranti per Juan Carlos.

Inoltre, El Pais riferisce di aver appreso che gli avvocati del re emerito hanno consegnato all'Agenzia delle Entrate una dichiarazione volontaria su otto milioni di euro che Juan Carlos I ha ricevuto in forma di pagamento dei voli della Fondazione Zagatka, una compagnia di jet privati, di proprietà di Alvaro de Orleans, cugino del re emerito.

Il re emerito Juan Carlos e il re Felipe
© AP Photo / Andrea Comas
Il re emerito Juan Carlos e il re Felipe

Al momento la Procura sta conducendo tre indagini nei confronti del re emerito Juan Carlos su presunti casi di corruzione e riciclaggio di denaro. Juan Carlos ha abdicato a favore di suo figlio Felipe nel giugno 2014, però ha mantenuto il titolo di re. A marzo 2020 il re Felipe VI ha privato suo padre del fondi della casa reale e ha rinunciato alla sua eredità.

Nello scorso agosto Juan Carlos ha lasciato la Spagna, partendo per gli Emirati Arabi Uniti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook