13:29 15 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
443
Seguici su

I dissidenti del Movimento, espulsi dopo aver negato la fiducia al governo Draghi, starebbero riorganizzandosi.

Si va formando alla Camera l'embrione della nuova componente "Alternativa c'è", composta dai cosiddetti dissidenti del M5S.

Il nucleo originario è per ora formato da 12 deputati, ma se ne dovrebbero aggiungere altri nelle prossime ore. 

Gli aderenti della prima ora sono: Massimo Baroni, Pino Cabras, Andrea Colletti, Manuela Corda, Paolo Giuliodori, Alvise Maniero, Maria Laura Paxia, Francesco Sapia, Arianna Spessotto, Rosa Alba Testamento, Emanuele Trano e Andrea Vallascas.

La espulsioni di deputati e senatori del Movimento che hanno in varie forme negato la loro fiducia al governo Draghi iniziano quindi a sortire ulteriori effetti

Il nome dato al gruppo, tra l'altro, riecheggia proprio la parola d'ordine dei dissidenti nell'esprimere la propria sfiducia al governo Draghi. 

La notizia segue di poche ore quella della definitiva fuoriuscita di Alessandro Di Battista. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook