09:22 06 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
101314
Seguici su

I ministri degli Esteri degli Stati membri dell'Unione Europea hanno concordato in linea di massima di espandere le sanzioni individuali contro i funzionari russi per la vicenda dell'arresto del blogger e oppositore Alexey Navalny, ha segnalato la Reuters con riferimento a fonti diplomatiche.

Secondo la Reuters, i ministri degli Esteri della Ue non hanno ancora discusso quali funzionari in concreto verranno aggiunti all'elenco delle sanzioni.

Allo stesso tempo la Reuters ha riferito che le sanzioni potrebbero essere approvate in tempi brevi. Alcune fonti hanno affermato che nella blacklist potrebbero finire il ​​direttore del Comitato Investigativo russo, il direttore delle carceri, il direttore della Guardia Nazionale russa e il Procuratore generale.

All'inizio del mese il tribunale di Mosca ha revocato per molteplici violazioni della libertà vigilata la sospensione condizionale della pena di Navalny per una condanna relativa ad un caso di frode di Yves Rocher del 2014 e l'ha sostituita con 3 anni e mezzo di reclusione. Tenendo conto del tempo trascorso agli arresti domiciliari, Navalny dovrà trascorrere circa 2 anni e mezzo dietro in prigione. 

Il capo della politica estera della Ue Josep Borrell ha dichiarato questo mese che l'UE sta soppesando le sanzioni contro la Russia per la detenzione di Navalny a seguito di accuse per appropriazione indebita.

Prima del vertice odierno, il ministro degli Esteri tedesco aveva rilevato il cattivo stato delle relazioni tra Mosca e Bruxelles, esprimendosi a favore dell'introduzione di nuove sanzioni per il caso Navalny e allo stesso modo del mantenimento del dialogo con la Russia.

Tags:
Alexey Navalny, Sanzioni, Russia-UE, Russia, Unione Europea
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook