15:14 01 Marzo 2021
Politica
URL abbreviato
487
Seguici su

In precedenza il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva affermato che Mosca potrebbe sospendere il dialogo con la Ue se Bruxelles introdurrà sanzioni che mettono a rischio l'economia russa.

Il ministro degli Esteri tedesco Heiko Mass ha dichiarato che le relazioni dell'Unione Europea con la Russia hanno toccato il fondo, ciononostante è necessario mantenere un dialogo. Oggi durante un incontro con i ministri degli Esteri dei Paesi della Ue a Bruxelles Maas ha chiarito che è "favorevole alla disposizione di preparare sanzioni aggiuntive" contro la Russia.

"Allo stesso tempo dobbiamo parlare di come mantenere il dialogo costruttivo con la Russia, anche se i rapporti sono certamente al fondo", ha sottolineato il ministro degli Esteri tedesco.

La dichiarazione arriva dopo che il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha dichiarato in precedenza che i rapporti tra Russia e UE sono da tempo logori e vicini alla rottura per colpa di Bruxelles.

Il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas
© Sputnik . Grigory Sysoev
Il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas
"In generale è chiaro a qualsiasi persona che abbia almeno un certo interesse per la situazione in Europa che la rottura si sta consumando da molti anni, dal momento che la Ue continua costantemente a danneggiare le relazioni", aveva detto Lavrov in una conferenza stampa a margine dei colloqui con il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto.

Secondo il capo della diplomazia russa, il colpo di stato del 2014 in Ucraina è stato il punto di svolta, in quanto la Ue "ha di fatto dimostrato di essere impotente con l'accordo raggiunto dal governo e dall'opposizione poco prima del colpo di stato con il placet di Germania, Francia e Polonia".

Lavrov ha aggiunto che non resta molto nei rapporti Russia-Ue, tuttavia Mosca è disposta a continuare il dialogo su argomenti reciprocamente vantaggiosi. Ha inoltre affermato che se la Ue decidesse di ripristinare i legami con la Russia, Mosca sarà compiacente. 

Prima ancora aveva affermato che Mosca "probabilmente" dovrebbe smettere la comunicazione con i "responsabili della politica estera occidentale e che non capiscono la necessità di un dialogo reciprocamente rispettoso".

"Tanto più che Ursula von der Leyen afferma che la cooperazione geopolitica con le attuali autorità russe non funziona. Quindi che sia così se è quello che vogliono", ha detto Lavrov in una sessione del club di discussione di Valdai.

E' avvenuto il giorno dopo che i ministri degli Esteri dell'Unione Europea avevano raggiunto un accordo di massima per imporre sanzioni contro la Russia per il presunto avvelenamento del blogger e oppositore Alexey Navalny riferendosi ad una ipotetica violazione della Convenzione internazionale sulle armi chimiche.

Commentando la decisione, il ministro degli Esteri russo ha affermato che l'Unione Europea ha adottato lo stile di Washington di minacciare e punire gli Stati con le sanzioni.

Secondo lui, tali meccanismi violano i principi della Carta delle Nazioni Unite e sono al di fuori della struttura del Consiglio di Sicurezza dell'Onu.

Tags:
Occidente, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Heiko Maas, Unione Europea, Russia, Russia-UE, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook